Gadauno Spa

Forse non sai che… nel 2015 raccolti oltre 10 milioni di kg di pile e accumulatori portatili

Le pile usate sono rifiuti pericolosi, se vanno nel posto sbagliato possono arrecare gravi danni all’ambiente.

La maggior parte delle pile contiene metalli pesanti tossici, compresi nichel, cadmio e mercurio. Tutti questi metalli possono essere recuperati e riutilizzati. Se invece le pile finiscono nel terreno i metalli pesanti possono disperdersi causando inquinamento dell’acqua e del suolo, con gravi conseguenze all’ambiente ed all’uomo.

CdcNPA (Centro di coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori), fornisce questi dati:

Nel 2015 sono stati raccolti oltre 10 milioni di kg di pile e accumulatori portatili ossia oltre il 41% dei 24,4 milioni di kg immessi sul mercato nello stesso anno dai nostri consorziati. Inoltre il tasso di raccolta dal 2012 a oggi è andato costantemente aumentando.

LE MODALITÀ DI TRATTAMENTO SONO DIVERSE

Processo pirometallurgico
Dopo la macinazione seguita dall’allontanamento del ferro per via magnetica, la polvere viene poi trattata in fornaci ad alta temperatura con lo scopo di recuperare dai fumi mercurio, cadmio e zinco. Il residuo è composto per lo più da leghe ferro-manganese o talora da ossidi di manganese impuri.

Processo idrometallurgico
Dopo la macinazione delle pile alcaline e zinco-carbone, avviene il recupero fisico delle seguenti frazioni: pasta di pile, carta e plastiche, materiali ferromagnetici. Le polveri sono sottoposte ad un processo di lisciviazione che porta in soluzione gli ioni zinco, manganese e cadmio, da cui grafite e biossido di manganese sono separati e lo zinco recuperato tramite elettrolisi. (dal sito web cdcnpa.it).

Portali sempre negli appositi contenitori presenti dai rivenditori o al Centro di Raccolta del tuo Comune.


Per conoscere tutti i punti di raccolta visita la pagina ‘Mappa dei punti di raccolta’ o scarica la APP GardaUno Ricicla per il tuo smartphone o tablet.

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

caricamento...