Gadauno Spa

Lo spreco di farmaci continua ad aumentare. Questo nonostante la crisi e la necessità, per lo Stato e per le famiglie di contenere la spesa sanitaria.

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che fa capo al Ministero della Salute fornisce dati impressionanti: gli italiani, in media, consumano ogni giorno due farmaci a testa; nel 2015 la spesa complessiva è  stata pari a 28,9 miliardi di euro, in aumento di quasi il 9% rispetto all’anno precedente.

Ogni anno gettiamo nel cestino della spazzatura, in media, un kg di medicinali. Confezioni integre e mai aperte, acquistate con compulsione e dimenticate negli armadietti fino alla scadenza: infatti il 40% dei farmaci conservati dalle famiglie italiane ha superato il limite di validità.

Molto spesso i farmaci ce li auto-prescriviamo e auto-sospendiamo, come se potessimo decidere in autonomia le nostre cure, anche le più delicate. Le medicine che più sprechiamo sono gli antibiotici, gli analgesici, gli sciroppi, i farmaci per ipertensione e per scompenso cardiaco, gli antiaggreganti e gli anticoagulanti.

Tutte medicine costose.


I farmaci possono contenere sostanze pericolose per l’ambiente e per le persone. Quando sono scaduti vanno messi negli appositi contenitori.

In questo modo saranno trattati in sicurezza per evitare la dispersione nell’ambiente delle sostanze chimiche pericolose in essi contenute.

Controlla periodicamente l’armadietto dei medicinali: possono essere utilizzati sino alla fine del mese di scadenza.


Forse non sai che… i farmaci non vanno nei rifiuti
Portali sempre negli appositi contenitori presenti sul territorio o al Centro di Raccolta del tuo Comune.

Cosa si può mettere?
Farmaci solidi come pastiglie e capsule, anche sfusi Farmaci liquidi con il loro flacone Farmaci in crema o pomata Fiale per iniezioni Disinfettanti.
Ricordati di togliere gli imballi esterni in cartoncino e le istruzioni: vanno riciclati con la carta.

Possiamo ridurre questi rifiuti?

  • Sì, se conserviamo i farmaci avanzati al termine della cura. Potranno servire in un’altra occasione.
  • Sì, se controlliamo i farmaci già in casa prima di comprarne altri.
  • Sì, se acquistiamo solo i farmaci necessari senza fare scorte.

Per conoscere tutti i punti di raccolta visita la pagina ‘Mappa dei punti di raccolta’ o scarica la APP GardaUno Ricicla per il tuo smartphone o tablet.

caricamento...