Gadauno Spa

Nei comuni gestiti da Garda uno è stata raggiunta la soglia del 68%.

Nonostante tutto, il porta a porta su Garda e limitrofi funziona. Garda Uno ha reso noti alcuni dati relativi al 2015 e, criticità a parte, il consuntivo della raccolta differenziata è, per i tecnici della multiutility padenghina, “brillante”.

Il quadro è stato esposto a Expo in un incontro sul riciclo dei rifiuti per la produzione di compost: proprio questa frazione, “l’umido”, grazie al porta a porta negli ultimi anni è cresciuta in maniera considerevole.

Dal 17,3% di cinque anni fa, al 35,1% registrato nel 2015.

Ma non è la sola, Tutte le componenti “differenzialbili” sono aumentate, perchè la raccolta domiciliare dei rifiuti spinge i cittadini a essere più attenti.

L’assenza del cassonetto grigio, insomma, rende tutti un pò più responsabili: “E’stato calcolato, spiega il direttore del Servizio di Igiene Urbana Massimo Pedercini, che se tutti facessero bene la raccolta differenziata potremmo recuperare il 40% di organico e vegetale, 25% di carta, 6% di plastica e 8% di vetro. Solo il 10% finirebbe all’inceneritore”.

Le località servite da Garda Uno sono sulla buona strada: nel 2015 Desenzano, Lonato, Calvagese, Padenghe e Soiano hanno superato l’obiettivo del 65% di differenziato. Addirittura Polpenazze, Manerbio e Calcinato hanno superato, e in certi casi di molto, il 79%.

Polpenazze, nel massimo momento di gloria, ha superato l’85%. Dal 2010, la percentuale complessiva del territorio servito da Garda Uno è praticamente raddoppiata, passando dal 36,7% al 68% attuale.

E questo, si diceva, nonostante le criticità. Perchè la zona non è tra le più semplici: da una parte la stessa conformazione dell’area, rende le raccolte più complesse; dall’altra si passa da 125mila abitanti in inverno ai 300mila della stagione estiva, il che comporta un aumento complessivo dei rifiuti raccolti da 181 tonnellate di media al giorno in inverno, a 263 in estate.

In più, il diffuso fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti: una piaga cui si deve porre rimedio con interventi decisi.

A queste criticità Garda Uno fa fronte con la flessibilità: “La formula vincente, per il presidente Mario Bocchio, è  adattare il sistema alle esigenze variabili di territorio e stagione”.

A. SC.

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Domenica 08 Novembre 2105

Links: comune.polpenazzedelgarda.bs.itcomune.desenzano.brescia.itcomune.lonato.bs.it - comune.calvagesedellariviera.bs.itcomune.padenghesulgarda.bs.itcomune.manerbio.bs.itcomune.calcinato.bs.it

 

caricamento...