Gadauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Tignale - L'anno nuovo porta l'isola ecologica

In fase di ultimazione in località Sopravia, ad opera dell'azienda Garda Uno - Si potranno conferire anche materiali ingombranti. Ma tariffe crescono.

Nella località Sopravie di Tignale è in fase di ultimazione l'isola ecologica. I lavori, eseguiti direttamente dall'Azienda Garda Uno, erano iniziati i primi di ottobre. L'importo della spesa ammonta a circa 100.000 euro, con la Provincia di Brescia e la Comunità Montana Parco dell'alto Garda bresciano che hanno elargito contributi per 27.000 euro.
La parte restante dell'impegno finanziario è maturato attraverso un Frisl, ovvero un finanziamento che viene restituito senza aggiunta di interessi. Il Frisl è stato attivato dalla Comunità Montana, quindi "girato" da questa a Garda Uno.

Il terreno sul quale sorge l'isola ecologica era stato acquistato nel 2001 dal Comune di Tignale, che lo ha poi girato all'Azienda che gestisce il servizio, vincolando ovviamente il sito all'esercizio di questo servizio.

Per il sindaco di Tignale Manlio Bonincontri "con questa nuova struttura, la prima sull'alto Garda, la raccolta differenziata potrà essere realmente potenziata e incentivata".

Il nuovo centro sarà aperto nelle giornate di lunedì, mercoledì e sabato tra le ore 14 e le ore 16.
Inoltre, in estate, tra i mesi di giugno e di settembre, l'apertura in programma il mercoledì sarà posticipata e avverrà tra le 17 e le 19.

Quanto alle tipologie di rifiuti, possono essere conferiti materiali ingombranti (poltrone, divani, letti e materassi), carta e cartone, vetro e barattolame vario, legno, plastica, scarti vegetali (potature e sfalci), metalli, pneumatici, batterie di auto, oli minerali, oli vegetali, apparecchiature elettriche ed elettroniche (Tv, personal computer ed elettrodomestici vari, frigoriferi).

"Contemporaneamente potenzieremo ed adegueremo la raccolta - afferma il sindaco - posando nuovi e più adeguati contenitori per la raccolta differenziata. In particolare saranno collocati raccoglitori con dimensioni minori rispetto a quelli attuali (raccolta carta di colore bianco, raccolta vetro di colore blu e raccolta plastica di colore giallo) in modo che il minore ingombro consenta una più capillare distribuzione, un più facile conferimento ed una raccolta maggiormente adeguata".

Ma a fronte di queste iniziative, Bonincontri avvisa i concittadini che, purtroppo, il nuovo anno porterà anche bollette più salate e non certo per "colpa" del Comune. "Il gestore del servizio ci propone un corposo aumento delle tariffe, in realtà a fronte di una dettagliata analisi dei costi di raccolta e smaltimento. Ad onore del vero, quel che pagheremo nel corso del 2007 è molto vicino a ciò che in molti altri Comuni della nostra provincia pagano già da tempo. Si aggiunga che le tariffe di Tignale sono praticamente ferme da cinque anni".

b.f.

Fonte: Brescia Oggi

Data di pubblicazione: Giovedi 04 Gennaio 2007

Immagine di copertina: da news originale

 

Altro in "La nostra storia""
Categorie news
Comuni correlati
caricamento...