Gadauno Spa

Le recenti politiche di programmazione messe in atto dall’amministrazione comunale in relazione ai servizi di gestione e raccolta dei rifiuti sul territorio del Comune di Manerbio, hanno portato alla necessità di rivedere complessivamente l’attuale assetto dell’impianto tecnologico esistente al fine di riqualificare e ottimizzare gli spazi operativi e logistici presenti.

Comune di Manerbio, riqualifcazione isola ecologica esistente e trasformazione in centro di raccolta.

Interventi di progetto

La previsione progettuale prevede di azzerare l’attuale sistemazione dell’isola ecologica, per poter procedere alla nuova configurazione.

Sono dunque previste:

·    la demolizione totale dei manufatti presenti all’interno dell’area dell’isola ecologica, rampa a croce sopraelevata, struttura in ferro della tettoia RUP e RAEE, demolizione dell’attuale pesa, scarifica dell’intera area, demolizione dei muri a pettine e perpendicolari al muro di recinzione, e tutto quanto previsto nelle tavole progettuali.

Il progetto poi individua due aree ben distinte.

La prima:

  • individua l’area da destinare all’utenza del Centro di Raccolta, attraverso una viabilità chiara e determinata, in grado di guidare i fruitori lungo i luoghi di scarico dei materiali da conferire. Tale percorso è ben individuato sin dall’accesso e si organizza per un tratto ad una quota di circa 68,65m slm, intorno alla struttura a ferro di cavallo, quest’ultima contenente ad una quota più bassa circa 67,15 i container destinati alla raccolta differenziata dei materiali conferiti.
  • Il percorso è poi organizzato attraverso una viabilità a senso unico di marcia per meglio garantire i flussi e la sicurezza di utilizzo dell’impianto, e lo stesso poi indirizza in ingresso ed in uscita gli utenti verso l’area di controllo del peso dei materiali conferiti, in prossimità dell’ufficio di controllo.
  • In prossimità dell’ufficio di controllo è poi prevista la realizzazione di una tettoia per il ricovero dei RUP e dei RAEE, realizzata con una struttura leggera (tensostruttura), richiamando le strutture agricole di ricovero di messi e mezzi presenti sul territorio ed allo stesso tempo capace di essere facilmente reversibile.

La seconda:

  • una area destinata prevalentemente alle attività degli addetti ai lavori ed alla movimentazione dei cassoni in ingresso ed in uscita.
  • Quest’ultima è rappresentata dalla parte centrale del ferro di cavallo che ospita gli stalli per cassoni,  e l’area terminale del Centro di Raccolta. Infatti in queste aree le attività e le movimentazioni saranno destinate in prevalenza ai soli operatori, organizzate e gestite in modo distinto e separato dalle attività individuate per gli utenti utilizzatori del Centro, questo consentirà una maggiore sicurezza di utilizzo dell’impianto.
  • I muri di contenimento degli stalli fuori terra saranno complessivamente di 1,60m, sormontati da una struttura anticaduta e/o parapetto in ferro zincato. Sul lato sud dell’emiciclo lungo il percorso alto, sarà realizzato un altro muro di altezza simile 1,60m, a delimitazione di  un’area per il contenimento del verde, prevedendo nella parte bassa, l’accessibilità per la movimentazione dello stesso.

 

Leggi le precedenti news “Comune di Manerbio, riqualifcazione isola ecologica esistente e trasformazione in centro di raccolta” 

 

Fonte: Relazione tecnica progetto preliminare isola di Manerbio, a cura dell’Unita Tecnica di Pianificazione e Sviluppo Garda Uno Spa

Link: comune.manerbio.bs.it

caricamento...