Gadauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Nel Benaco 1800 quintali di rifiuti

Bilancio delle operazioni di pulizia delle acque superficiali del lago effettuate nel corso del 2006 dai due battelli 'spazzini' - La gestione è affidata a Garda Uno anche sull'Eridio: qui recuperati 400 quintali.

Grazie all'impiego dei battelli spazzini sono sicuramente più puliti i laghi bresciani, ammirati da residenti e turisti. Lo scorso anno infatti il servizio di pulizia delle acque superficiali dei laghi di Garda e d'Idro ha rimosso complessivamente ben 2.200 quintali di rifiuti: 1.800 sul Benaci e 400 sull'Eridio.

Le operazioni vengono effettuate con l'utilizzo di tre battelli spazzini acquistati dall'Assessorato all'ecologia della Provincia di Brescia e affidati in gestione alla società Garda Uno spa che ha sede a Padenghe.

Non solo. Grazie alle loro particolari attrezzature, i battelli sono stati impiegati anche in numerose operazioni di disinquinamento. Sul Garda è inoltre in funzione un battello eradicatore di alghe.

Sulle acque dei laghi si può trovare di tutto: dalle alghe che si distaccano dal fondale ai rifiuti più comuni: oggetti di plastica, cassette di legno, vetro, sacchetti. Le correnti li trasportano, le burrasche li frantumano, spesso li sospingono a riva o nei porticcioli dei vari centri della vacanze rivierasche. Ciò spiega perchè l'Assessorato ad ecologia e ambiente della Provincia di Brescia abbia da molto tempo pensato ad un servizio di pulizia dei laghi bresciani.

Dal 1998 gli interventi di pulizia delle acque superficiali e dei porti sui laghi di Garda e Idro sono stati affidati a Garda Uno con mezzi forniti in comodato d'uso. Il costo degli interventi viene coperto per il 90% dall'Assessorato guidato da Enrico Mattinzoli e per il 10% da Garda Uno.

I battelli spazzini, tenendo conto della conformazione geografica dei laghi, delle difficoltà di spostamento dei natanti che viaggiano a velocità ridotta e dei bassi fondali riscontrati in alcune situazioni, sono stati dislocati sul Garda uno nel porto di Desenzano e l'altro in quello di Portese. Una scelta dettata ancha dalla constatazione che per il gioco delle correnti la maggior concentrazione di rifiuti si trova nel medio e basso lago.

Le aree servite riguardano le acque antistanti i comuni di Sirmione, Desenzano, Padenghe, Moniga, Manerba, San Felice, Salò e Toscolano. La pulizia per i paesi dell'alto lago, per inciso, viene invece assicurata direttamente dai singoli Comuni che fruiscono del contributo diretto dell'Assessorato provinciali all'ambiente. In considerazione poi dell'affollamento dei porti nei mesi estivi e dei bassi fondali, operativamente si interviene con la pulizia da terra nei porti a basso fondale e con battelli nelle rimanenti zone.

Lo scorso anno sul più grande lago italiano, come riferisce il direttore tecnico del settore igiene ambientale di Garda Uno spa, Massimo Pedercini, sono stati raccolti ben 1.800 quintali fra rifiuti galleggianti e alghe macrofite, la cui presenza è notevolmente aumentata in coincidenza con i bassi livelli del lago che hanno favorito un maggior irradiamento solare sui fondali ed un elevato sviluppo delle alghe.

Oltre alla raccolta rifiuti, sono stati effettuati nove interventi di disinquinamento a seguito di sversamento accidentale di idrocarburi e tre giornate ecologiche a supporto di varie organizzazioni ambientalistiche.

Sul lago d'Idro, invece, la pulizia interessa i comuni di Bagolino (Ponte Caffaro), Idro e Anfo ed ha consentito di raccogliere 400 quintali di rifiuti vari.

e.s.

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Giovedì 08 Marzo 2007

Immagine di copertina: da news originale

 

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

Altro in "La nostra storia""
Categorie news
caricamento...