Gadauno Spa

Dall’album “Lago di Garda Azzurro Europa” – 1985: Costanzo Valli, Ingegnere, Capo Ripartizione difesa ambientale della A.P. di Brescia.

La storia dell’intervento

La consapevolezza della necessità di interventi razionali e organici a difesa del lago di Garda cominciò a farsi strada, tra gli amministratori dei territori interessati, intorno alla fine degli anni 60.

Difesa della qualità delle acque, si è detto.

Certo, ma prima ancora difesa di luoghi straordinari marcati dalla presenza di una risorsa delicata ed importante, appunto l’acqua, e di attività numerose non a caso a tale risorsa vincolate e, se così si può dire, debitrici: dalle colture agricole al turismo, a nuovi modelli di spesa del tempo libero, ecc.

Frequenti gli allarmi a livello locale, sulla scorta dei dati sull’inquinamento organico e batterico diffusi dai Laboratori Provinciali di Igiene e Profilassi di Brescia e Verona.

Frequenti, di conseguenza, le decisioni di divieto della balneazione lungo tratti, talora estesi, di riva da parte delle autorità locali.

Anche gli studi svolti dall’Istituto di Ricerca sulle Acque (CNR) sui principali parametri fisici e chimico-fisici di qualità delle acque del lago all’inizio degli anni ’70, studi sollecitati dalla Comunità del Garda, costituitasi volontariamente tra Province, Comuni, Comunità Montane, fornirono per la prima volta un quadro della situazione organico e ricco di indicazioni significative.

Situazione ritenuta complessivamente soddisfacente, se rapportata allo stato di sofferenza di altri corpi idrici, e tuttavia segnata dalla presenza dei primi chiari e più preoccupanti fenomeni di degrado.

Alla Italconsult S.p.A. la Comunità del Garda sopra citata affidò la predisposizione di un piano generale degli interventi necessari ad una articolata azione di bonifica interessante l’intero bacino.

.. (continua)

Costanzo Valli
Ingegnere, Capo Ripartizione difesa ambientale della A.P. di Brescia
Consulente tecnico del Consorzio Garda Uno

Clicca qui per il file Pdf (12MB) ricreato dalla scansione dell’album originale

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

caricamento...