Gadauno Spa

Il Gazzettino, 07/11/98: Incontro a Peschiera fra i consiglieri di amministrazione delle due aziende

Per “La Nostra Storia”, sezione del sito web dedicata al percorso di crescita di Garda Uno Spa: Incontro a Peschiera fra i consiglieri di amministrazione delle due aziende.

Si è svolto nei giorni scorsi, nella sede di Peschiera del Garda, l’incontro fra i componenti dei rispettivi Consigli di Amministrazione delle due Aziende responsabili del Servizio di collettamento delle due sponde del lago di Garda: Veneto e Lombardia.

Un incontro soprattutto di presentazione e conoscenza fra i membri dei due nuovi Consigli di Amministrazione, recentemente rinnovati, dell’Azienda Speciale Garda Uno (sponda lombarda) e dell’Azienda Gardesana Servizi (sponda veneta).

Un’occasione questa che ha permesso anche di mettere sul tappeto problemi e prospettive per il futuro in un ottica di ampliamento dei servizi, e delle attività del complesso depuratore di Peschiera.

Uno degli argomenti che ha avuto particolare attenzione riguarda la situazione del digestore che, (ad oltre un anno di distanza) dal grave incidente (12 Marzo), è ancora sotto sequestro da parte della Magistratura.

Una situazione questa che, oltre che comportare l’inutilizzazione di uno dei due digestori presenti, ne impedisce anche di fatto sia l’eventuale ripristino della struttura oppure, una volta eseguite le opportune verifiche tecniche sullo stato dell’intera struttura, l’abbandono del manufatto con la relativa costruzione di una nuova, ed indispensabile vasca di ossidazione.

Per il Consiglio Lombardo erano presenti oltre al riconfermato presidente Guido Maruelli ed il suo vice Mario Quecchia con il Direttore Generale Franco Righetti, i nuovi consiglieri Walter Romagnoli e Alfredo Lamperti.

Per la parte veronese il presidente Fabrizio Zanetti con il Direttore Generale Gaetano Romanò ed i consiglieri Simonetta Bettellini e Gianluca Baciga.

Presenti anche alcuni componenti del Collegio dei Revisori di conti delle due azienda: Riccardo Biasi per la “Gardesana”; Massimo Pollini e Eugenio Vitello per il Garda Uno.

Per quanto riguarda la sponda veronese il presidente Zanetti ha ragguagliato i presenti sulle attuali attività dell’Azienda soprattutto per quanto riguarda gli interventi in atto sulle condutture sub lacuali. Problemi che riguardano principalmente la raccolta delle acque bianche e piovane, attualmente convogliate nella stessa condotta con evidente aggravio di costi e di lavoro del depuratore stesso.

Un problema certamente di difficile soluzione ma che, con alcune imposizioni nel rilascio di nuove opere di ubanizzazioni, potrebbe essere perlomeno circoscritto.

Per il Garda Uno invece l’obiettivo principlae è quello di una maggiore presenza, su tutto il proprio territorio di competenza, nei servizi erogati: raccolta differenziata e di Nettezza Urbana, acquedotti e battelli spazzino.

Luigi del Pozzo
Il Gazzettino 07 Novembre 1998

Altro in "La nostra storia""
Categorie news
caricamento...