Gardauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Garda Uno in crescita
Anche Pozzolengo entrerà nel Consorzio di servizi, Si dell’assemblea al bilancio '99, che ammonta ad oltre 22 miliardi.

Portese - Il bilancio '99 del Consorzio Garda Uno ammonta a 22 miliardi e 376 milioni, con un incremento di circa 3 miliardi e mezzo, pari al 18,5% rispetto all’anno precedente. E' stato approvato l'altra sera all'unanimità dai soci.
Particolarmente importante la richiesta, accolta all'unanimità, avanzata dal Comune di Pozzolengo, di entrare a far parte del Consorzio (è questa la seconda domanda di ingresso, la prima fu di Calvagese).

L’attivo è di 500 milioni (dopo le imposte 75 milioni). "Un trend positivo - ha affermato il consigliere Quecchia nel corso della sua relazione - dovuto alla rapida apertura del mercato con la contestuale crescita di competività degli operatori già presenti e l’arrivo di nuovi, spesso rappresentati da società di grandi dimensioni".

Il dinamismo operativo interessa anche l’azienda speciale del Garda Uno che, nel corso del 1999, ha avviato oltre alla trasformazione in S.p.A., iniziative in due strutture societarie, nel campo del risparmio energetico attraverso un consorzio fra grandi utenti (Azienda Gardesana Servizi, Gardaland, Caneva, Franke, Clinica Pederzoli, ecc), e nel campo ambientale con specifico riferimento all’attività di compostaggio, con la società Biociclo costituita assieme alla Tea (la municipalizzata di Mantova) e alla Intdepcast di Castiglione".

Nel settore della raccolta rifiuti solidi urbani il personale impiegato è salito dalle 39 unità di fine '98 alle 56 di fine '99 (92 unità complessive nell’intera struttura aziendale) con un volume di raccolta, comprensivo della "raccolta differenziata", salito ad oltre 50.000 tonnellate annue.

Positiva anche la situazione riguardante la gestione integrata delle acque che vede l’adesione, già deliberata, da parte della stragrande maggioranza dei Comuni-soci.

Anche la provincia di Brescia "ha proposto una convenzione, stipulata con l’azienda lo scorso marzo, con la quale ci viene affidato - spiega il presidente del Consorzio Guido Maruelli - l'incarico di procedere alla progettazione, costruzione, gestione del sistema di colletta mento fognario per l’alto lago.

(l.d.p.)

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Mercoledì 05 Luglio 2000

Immagine di copertina: da news originale

 

Categorie news
Comuni correlati
caricamento...