Gadauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Energia pulita dal sole del Garda
In queste settimane si sta procedendo all'attivazione degli ultimi otto sistemi - Sono 30 in totale gli impianti fotovoltaici predisposti da Garda Uno, l'azienda dei Comuni della riviera bresciana, per edifici pubblici.

Energia dal sole del Garda per Comuni e privati. E' quanto ha deciso di intraprendere Garda uno Spa, l'azienda di servizio dei Comuni del lago di Garda, da Sirmione a Limone e dell'entroterra gestito da un Consiglio di amministrazione presieduto dal sindaco di Lonato Mario Bocchio.

Progetti, iniziative, interventi destinati a perseguire l'autosufficienza energetica, messi in cantiere negli ultimi due anni.

I risultati conseguiti sono molto significativi sul piano delle realizzazioni, mentre Garda Uno lancia nuove proposte che riguardano i privati. Tutto merito del progetto 'Servizio Energia', che ha consentito di realizzare numerose iniziative a sostegno dei consumi energetici degli edifici pubblici, promuovendo l'utilizzo di energie pulite. Ai 30 impianti attivati o prossimi all'avvio, per un investimento di 2,2 milioni di euro, si aggiunge ora l'attenzione rivolta al settore dei privati che potranno usufruire dell'esperienza nei sistemi fotovoltaici maturata da Garda Uno.

"Abbiamo sfruttato le opportunità offerte dalle norme in materia di incentivi alla produzione. I progetti presentati al Gestore del sistema elettrico erano 37 - spiega Renato Fontana, amministratore di Garda Uno incaricato di seguire il progetto -. 22 sono stati realizzati e sono entrati in funzione a fine giugno e producono 293,96 chilowatt di picco. L'investimento è stato di 1,6 milioni di euro.

Gli impianti interessano sono edifici pubblici: scuole, sedi comunali, palestre, asili comunali compresi fra Sirmione e Limone. In queste settimane stiamo procedendo ad installarne altri 8 per ulteriori 100 chilowatt di picco. Ma già l'attenzione è rivolta ai privati".

L'azienda ha provveduto a selezionare gli edifici che potevano usufruire degli impianti nei Comuni associati. Si è badato essenzialmente al raggiungimento di un equilibrio fra potenza installabile e consumo.

Il passo successivo è stato il confronto con le varie Amministrazioni comuncali per passare ai progetti esecutivi, alla scelta dei materiali ed all'installazione degli impianti. In questo modo i Comuni godono di un risparmio del 20% sulla bolletta, Garda Uno recupera investimento e margini attraverso la tariffa incentivante e la gestione diretta per 20 anni. Poi cederà le strutture ai singoli Comuni assicurando nel 2027 una produzione di energia elettrica ai centri non inferiore all'80% della potenzialità.

La prima fase del fotovoltaico è stata completata a fine giugno con l'attivazione di 22 impianti in scuole, asili, municipi per 293 chilowatt di picco. Ora è in corso di realizzazione la seconda fase che prevede l'installazione di altri 8 nuovi impianti su edifici pubblici per una potenzialità di 100 chilowatt di picco. I lavori, costo 600mila euro, sono in fase di realizzazione.

I nuovi impianti fotovoltaici vengono installati al palazzetto dello sport di Limone, in Comune a Tremosine, nei minialloggi per anziani di Gardone, alla palestra di Puegnago, alle scuole elementari e medie di Roè Volciano e, infine, alla palestra Atene di Carpenedolo.

Dopo il fotovoltaico per i Comuni Garda Uno ha deciso di guardare al comparto privato. L'idea è di realizzare e installare impianti per uso domestico o di ausilio ad attività produttive. (e.s)

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Venerdì 16 Novembre 2007

Immagine di copertina: da news originale

 

Altro in "La nostra storia""
Categorie news
caricamento...