Gadauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Da Limone a Magasa  Tremosine - Nuove isole ecologiche

Nell'area dell'Alto Garda i destini della raccolta differenziata sono affidati anche alla crescita delle Isole Ecologiche, elementi indispensabili per concretizzare un salto di qualità nella raccolta differenziata in quanto si è visto che con i soli contenitori stradali è difficile andare oltre certi limiti.

Sotto questo punto di vista Garda Uno ha messo a punto un accordo con la Comunità Montana per la realizzazione di una serie di isole ecologiche: un programma finanziato con fondi pubblici e da Provincia, Comunità Montana, e da Garda Uno stesso: i comuni hanno ceduto le aree su cui sono state o verranno realizzate queste infrastrutture che diventeranno proprietà di Garda Uno ma al servizio del territorio.

Nell'ambito di questo accordo sono in fasi di realizzazione le nuove isole ecologiche di Limone, Tignale, Tremosine, Magasa, Valvestino e Salò (a Toscolano c'è un'infrastruttura già esistente messa a punto su progetto di Garda Uno ma fuori dal sopracitato accordo).

Queste isole sono state concepite come aree attrezzate per la raccolta differenziata di rifiuti, anche di dimensioni e tipologia particolari: infrastrutture facilmente accessibili, dove il conferimento è reso agevole dall'articolazione su più piani e controllato da un addetto che si assicura che lo smaltimento sia corretto.

Nell'ambito del programma è già stata competata l'isola ecologica di Limone, è in corso di completamento quella di Tignale, e a Tremosine sono stati avviati i lavori.

Particolare il caso di Salò, dove è stata realizzata e presto verrà aperta una piattaforma, ovvero un'isola ecologica più grande e articolata, cui dovrebbero poter far capo varie isole ecologiche.

Partità da qui una rivoluzione nello smaltimento dei rifiuti: a tutti gli utenti verrà fornita una tessera di accesso per l'identificazione e per quantificare il rifiuto corretto.

In questo modo Garda Uno sarà in grado di rispettare in modo più puntuale le modalità di determinazione della tariffa, perchè ogni cittadino dovrebbe pagare per la reale quantità di rifiuto prodotto.

La piattaforma sarà utilizzabile a breve con questo sitema che in seguito verrà diffuso anche alle altre isole.
Importante, in chiusura, ricordare dove vengono conferiti i rifiuti della raccolta differenziata: la carta va al Comieco (Consorzio recupero imballaggi di carta e cartone), gli imballaggi in plastica al Corepla (Consorzio per recupero plastica), il legno va a Rilegno, il vetro va a Coreve.

Tutte queste attività riutilizzano il materiale raccolto per produrre nuova materia prima.

Fonte: Area Blu - Il Giornale del lago

Data di pubblicazione: Marzo 2007

Immagine di copertina: da news originale

 

Altro in "La nostra storia""
Categorie news
caricamento...