Gardauno Spa

 

 

Con il nuovo impianto efficienza e risparmio: ora Biociclo rilancia
Inaugurato l’investimento da 6 milioni che potenzia l’attività - Una struttura fotovoltaica per l’autosufficienza energetica.

Castiglione delle Stiviere - Un’eccellenza che cresce, garantirà più efficienza e vuole diventare punto di riferimento del territorio. Il nuovo impianto di Biociclo, società che sabato 27 novembre ha inaugurato l'investimento da circa 6 milioni di euro, è stato salutato con entusiasmo dal sindaco Enrico Volpi.

Nella presentazione al Jhd Hotel, Volpi ha più volte sottolineato l’impegno e il lavoro dello staff e del presidente Roberto Confalonieri che hanno portato a compimento un ampliamento che «permette di crescere, migliorare sul fronte ambientale e della sostenibilità e, allo stesso tempo, proseguire nella produzione e lavorazione di compost che è ormai un prodotto d'eccellenza, utilizzato in molti settori.

Una crescita di produzione e lavorazione che va di pari passo con ammodernamento, lavorazione sigillata per evitare odori e micropolveri. Biociclo si conferma, anche dopo questi lavori, eccellenza che non avrà problemi, numeri alla mano, ad ammortizzare questi investimenti importanti».

«Col nuovo impianto Biociclo passeremo dalle attuali 46.000 tonnellate/anno di rifiuti organici trattati a 69.000; riusciremo a produrre 22.000 tonnellate/anno di Compost biologico contro le 15.000 attuali e grazie al nuovo impianto fotovoltaico incrementeremo l’autoproduzione elettrica dai 180.000 a 300.000 kWh, incrementando così la nostra autosufficienza energetica», ha spiegato Andrea Mazzon, direttore dell’azienda.

Prima della visita all’impianto, Confalonieri ha ricordato che «nonostante le difficoltà dell’emergenza sanitaria, siamo pressoché in linea coi tempi che ci eravamo dati per questo intervento tecnologico e strutturale, che da oggi ci permetterà di aumentare qualità e quantità del nostro Compost biologico, ponendo l’azienda sempre più all’avanguardia e punto di riferimento areale nella produzione a sostegno di agricoltura e vivaismo. In più, questo nuovo assetto industriale consentirà maggior risparmio energetico e di risorse, in una logica sempre più concreta di sostenibilità e circolarità. L’investimento complessivo per l’intervento è stato di 6.300.000 euro, autofinanziato senza aggravio per i bilanci pubblici, in comune accordo tra i soci, Indecast, Consorzio Garda Uno e Mantova Ambiente: li ringrazio, credono con determinazione al ruolo strategico di Biociclo».

Luca Cremonesi

Fonte: gazzettadimantova.gelocal.it

Data di pubblicazione: Domenica 28 Novembre 2021

Links: biociclo.it

 

caricamento...