Gardauno Spa

 

Dello, debutta il porta a porta per l’umido
Oggi entra in azione Garda Uno - Il sindaco: «Via alla svolta verso l’economia circolare» - Nuove regole ai due centri di raccolta e un piano per l’installazione di telecamere di sorveglianza - Ad oggi la differenziata in paese è a quota 58%.

Novità in arrivo dal primo di aprile. E non è un pesce. Oggi a Dello e frazioni inizierà la raccolta porta a porta anche della frazione organica dei rifiuti (come gli scarti di cucina).Il servizio ora sarà gestito da Garda Uno spa.

I cittadini in questi giorni, oltre ad aver partecipato a incontri pubblici informativi, hanno ritirato bidoncini e sacchetti colorati funzionali allo svolgimento della raccolta secondo il nuovo criterio.

Comparazioni - «Con questo servizio - ha annunciato il sindaco Riccardo Canini - offriremo l’opportunità ai cittadini di dare vita a quella svolta che ci permetterà di prendere, con il vento in poppa, la direzione dell’economia circolare nella raccolta dei rifiuti».

«Le ragioni del cambiamento - spiega il sindaco - partono da lontano. Da troppi anni il nostro paese raggiunge valori di raccolta differenziata assolutamente inadeguati. Gli ultimi dati ci vedono arrivare a quota 58%, decisamente al di sotto del valore minimo di legge che è fissato al 65%, al valore medio provinciale del 77% e ai risultati di alcuni comuni limitrofi, capaci di raggiungere persino quota 90%». Cosa cambia. «Oltre a ciò - aggiunge il sindaco - disponevamo di contratti molto vecchi e non più economicamente sostenibili».

Le differenze rispetto al servizio precedente (che prevedeva il ritiro porta a porta di plastica, vetro e indifferenziato) sono fondamentali.

«La più importante è la raccolta separata dell’umido che permetterà di poter rimettere in circolo, attraverso il conferimento agli impianti di compostaggio, una larga parte del rifiuto che prima veniva infilato nel sacco nero e portato all’inceneritore. Eviteremo così di bruciare sostanze utili, aumentando il volume di ciò che può essere riutilizzato e riducendo ciò che inquina».

Con tessera sanitaria - L’altro cambiamento riguarda i due centri di raccolta. L’accesso avverrà esclusivamente con tessera sanitaria del titolare della Tari per le utenze domestiche e attraverso tesserina per le aziende.

Ma c’è anche una terza novità - «Per essere certi - conclude il primo cittadino Canini - che i rifiuti conferiti siano esclusivamente quelli dei cittadini dellesi e per disincentivare i furbetti che gettano i sacchi dell’immondizia ovunque abbiamo approvato un regolamento sulla videosorveglianza, quindi verranno posizionate telecamere in luoghi strategici. In un periodo storico di grande riflessione sui temi legati alla salute, credo che essere parte attiva del cambiamento sia un’opportunità per ogni cittadino dellese che abbia voglia di mettersi in gioco su temi così importanti».

Maria Teresa Marchioni

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Venerdì 01 Aprile 2022

Links: comune.dello.bs.it

 

caricamento...