Gardauno Spa

Corriere della Sera - Brescia: anche i Comuni puntano sui pannelli solari

 

Corriere della Sera - Brescia: anche i Comuni puntano sui pannelli solari
Da Limone a Quinzano d’Oglio la pubblica amministrazione ha deciso di investire sull’energia rinnovabile per tagliare i costi di gestione.

La parola d’ordine è “risparmio”. Nel pieno della crisi energetica, dove le bollette si sono triplicate, i Comuni studiano strategie per abbattere i costi di gestione delle strutture pubbliche.

Ad esempio a Limone, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, è stata approvata all’unanimità la costituzione di una Comunità di energia rinnovabile “Limone sul Garda”.

È stato il segretario comunale Marilena Però a spiegare in aula consiliare il ruolo di questa Cer:

«Si tratta di una delibera di indirizzo politico, volta a dare avvio all’iniziativa che dovrebbe condurre appunto alla costituzione della Comunità energetica rinnovabile, ossia un’aggregazione di autorità locali, cittadini, piccole e medie imprese che si uniscono per produrre e condividere l’energia elettrica generata da fonti rinnovabili, portando vantaggi economici, ambientali e sociali ai singoli oltre che alla comunità. Il tutto partendo dagli obiettivi in materia di energia e clima definiti dall’Unione Europea per il periodo 2021-2030 e dalla direttiva comunitaria 2018/2001 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili».

E sarà Garda Uno ad assistere il Comune di Limone nelle fasi di sviluppo, progettazione, avviamento e conduzione della Comunità energetica rinnovabile. Obiettivo finale è quello di sistemare pannelli solari sulla copertura dei parcheggi comunali e realizzare piccole centrali idroelettriche nella rete idrica del territorio.

Anche Salò si sta muovendo nella direzione delle energie rinnovabili.

Il sindaco Giampiero Cipani, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, ha annunciato il rifacimento della copertura delle piscine in zona Due Pini con l’installazione di pannelli solari per circa mezzo milione di euro. Stesso discorso al MuSa, il museo di Salò, dove all’ultimo piano verranno installati pannelli solari proprio nell’ottica del risparmio per le casse comunali. Evitare che lievitino i costi di gestione è il leitmotiv anche nella Bassa bresciana.

Tra i primi comuni a muoversi c’è stato Quinzano d’Oglio, dove il sindaco Lorenzo Olivari ha confermato l’imminente apertura di un cantiere per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sopra la sala consiliare del Municipio. Il costo è di circa 50 mila euro e la metà dei fondi arrivano da Regione Lombardia.

di Valerio Morabito

Fonte: Corriere della Sera - Brescia

Data di pubblicazione: Martedì 30 Agosto 2022

CLICCA sul seguente link per tutte le informazioni sulle Comunità Energetiche di Garda Uno: gardauno.it/it/comunita-energetiche

 

caricamento...