Gardauno Spa

Relazione di Sostenibilità Garda Uno 2019 - Anticorruzione e Organismo di Vigilanza


Relazione di Sostenibilità Garda Uno 2019 - Anticorruzione e Organismo di Vigilanza

Anticorruzione

Dal 2015, Garda Uno ha adottato il proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del ex D.lgs 231/01 benché l’adempimento da parte delle aziende a questo decreto legislativo sia facoltativo.

L’obiettivo è prevenire la commissione dei reati previsti dal decreto attraverso l’attuazione di misure idonee, in relazione alla natura e alla dimensione di Garda Uno, a migliorare l’efficienza nello svolgimento delle attività nel costante rispetto della legge e delle regole, individuando ed eliminando tempestivamente situazioni di rischio.

Le varie azioni previste dal modello sono volte a:

• informare adeguatamente i dipendenti ed i collaboratori della Società, in merito alle attività che comportano il rischio di commissione dei reati e alle conseguenze sanzionatorie che ne possono derivare;

• diffondere e affermare una cultura d’impresa improntata alla legalità;

• prevedere un’efficiente ed equilibrata organizzazione dell’impresa, con particolare riguardo alla formazione delle decisioni e alla loro trasparenza, ai controlli, preventivi e successivi, nonché all’informazione interna ed esterna.

Il Modello di organizzazione, gestione e controllo, è composto da una parte generale ed una parte speciale, oltre che da diversi allegati: il Codice Etico, lo Statuto dell’Organismo di Vigilanza, il Piano Prevenzione della Corruzione e il Programma Triennale per la Trasparenza ed Integrità.

Per quanto Garda Uno sia vicina al proprio territorio e al suo tessuto sociale, in questo contesto, si ritiene opportuno specificare che Garda Uno è lontano da qualsiasi partecipazione allo sviluppo della politica pubblica e del lobbying: nessun tipo di contributo politico finanziario e/o in natura è erogato direttamente e/o indirettamente dall’organizzazione.


Organismo di Vigilanza (ODV)

Il CdA, in data 31 maggio 2019 ha nominato un nuovo Organismo di Vigilanza rinnovando l’incarico ai due componenti esterni già in attività e incaricando un nuovo referente interno.

A loro è stato affidato il compito di sorvegliare il rispetto e l’applicazione del Modello, valutarne l’efficacia, proporre eventuali aggiornamenti e redigere relazioni periodiche. All’interno di esse sono presentati i lavori in corso dell’Organismo, con approfondimenti, interviste, sopralluoghi.

Si desidera segnalare che nell’anno 2019, non vi è stata necessità di comunicare al massimo organo di governo alcuna criticità, in quanto l’esercizio non è stato movimentato da problematiche delicate o gravi.

Gli ambiti esaminati vanno dalla sicurezza sul lavoro, alla correttezza delle procedure, all’analisi dei cambi di struttura aziendale e la valutazione delle novità nelle funzioni di direzione e governo.

Attraverso un indirizzo di posta elettronica dedicato, sono raccolte tutte le segnalazioni che provengono dalla struttura organizzativa, dai dipendenti o dall’esterno in merito a possibili irregolarità nell’ambito dei rischi aziendali, per poi agire con opportune verifiche da sottoporre al Consiglio di Amministrazione.

Scarica la Relazione di Sostenibilità 2019

 

caricamento...