Gadauno Spa

 

Lonato: da bimbi-agricoltori a eroi della differenziata

Bimbi «supereroi della differenziata», coltivatori e naturalisti: a Lonato i bambini vanno a scuola di ambiente.

Ottanta sono stati coinvolti nel «Progetto Natura» organizzato da due mamme del Comitato Genitori, Susanna Tacchinardi e Cinzia Biancardi: progetto trasversale e «post scuola», che si è svolto tra maggio e giugno nel giardino della primaria Don Milani ogni sabato pomeriggio.

Con i loro genitori, i bimbi hanno lavorato a piccole coltivazioni, a stretto contatto con la natura, con un addirittura quadruplice obiettivo: «Riciclare, rispettare, nutrirsi, socializzare».

Non solo. Un altro progetto ha coinvolto i bambini delle classi prime dell’intero istituto comprensivo Ugo Da Como, i quali hanno avuto «Un orto per maestro».

Guidati dall’esperto Salvuccio Piazza, i piccoli hanno dato vita a un vero e proprio orto urbano, hanno visitato la Rocca e gli orti comunali, prendendo questi ultimi come esempio per il loro orticello, che non poteva non sorgere negli spazi destinati proprio a questo dal Comune.

Con Garda Uno. Niente coltivazione, ma attenzione all’ambiente sicuramente sì: il trittico dei progetti legati ai temi ambientali si chiude con quello portato avanti alla scuola dell’infanzia Tisi Bresciani di Esenta.

Lì i mezzani e i grandi sono diventati «Supereroi della differenziata»: un’iniziativa voluta dalla scuola in collaborazione con Comune e Garda Uno, che ha permesso ai bambini di giocare imparando a riconoscere le varie tipologie di rifiuti e a osservare come dagli scarti si possano ottenere prodotti nuovi e utili.

A. S.

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Domenica 14 Luglio 2019

Immagine di copertina: da news originale

Links: comune.lonato.bs.it

 

caricamento...