Gadauno Spa

 

I lavori per la nuova postazione di car e scooter sharing
Al via i lavori per quattro stazioni di car e scooter sharing: a Salò, Peschiera , Padenghe e Desenzano.

Quest’estate si potrà viaggiare in modo nuovo, economico e sostenibile: sono infatti iniziati i lavori per la realizzazione delle quattro stazioni di car e scooter sharing del progetto E-Way.

Il cantiere desenzanese è ben evidente su viale Cavour, la strada che conduce in stazione: lì, proprio a fianco del parcheggio, uomini e mezzi saranno all’opera per qualche mese. E, entro l’inizio dell’estate, la stazione sarà ultimata.

Meno evidente, ma altrettanto importante, è «il cantiere tecnologico»: per il servizio di car sharing, infatti, si sta sviluppando un sistema di accessibilità smart, e quindi un software dedicato che consentirà di accedere ad auto e scooter attraverso la rete.

Il progetto. Ma in cosa consiste il progetto E-Way?

È, se vogliamo, un’estensione del servizio di ricarica per auto elettriche 100% Urban Green Mobility, targato Garda Uno: oltre alle colonnine di cui la multiutility padenghina ha disseminato il Garda e non solo, prevede dunque la realizzazione di quattro stazioni di car e scooter sharing, per un totale di otto automobili e altrettanti scooter elettrici.

La mappa. Un progetto che ha anche ottenuto un sostanzioso finanziamento ministeriale: degli 800mila euro circa necessari a metterlo in atto, infatti, 500mila arrivano dal Ministero dell’Ambiente.

I lavori, si diceva, sono già cominciati: le quattro stazioni saranno realizzate su viale Cavour a Desenzano, a Salò nel parcheggio pubblico che ospita il mercato settimanale, a Padenghe nei pressidella sede di Garda Uno e a Peschiera nel parcheggio di viale Stazione.

Accesso smart. Come per il servizio di ricarica, per il quale la società ha implementato una piattaforma gestionale a supporto della conduzione e dell’accesso al servizio sia tramite smartphone sia con Mobility Card, anche per il servizio di car e scooter sharing Garda Uno pensa ad un’accessibilità analoga, esclusivamente tramite portale web.

Inserendo i propri dati e associando un sistema di pagamento valido, ciascun utente potrà accedere ai mezzi elettrici presenti nelle stazioni e spostarsi sul territorio gardesano in maniera ecologica.

Colonnine di ricarica. Una menzione, infine, meritano le colonnine di ricarica: il servizio è attivo da più di tre anni. In questo periodo sono state attivate più di 250 tessere ed erogati oltre 15 mila kWh.

Oggi, l’infrastruttura di Garda Uno ha raggiunto le 15 postazioni, dislocate a Desenzano(due), Sirmione, Padenghe, Polpenazze, Salò, Gardone Riviera, Tignale, Gargnano, Limone, ma anche a Lonato, Calcinato, Leno, Verolanuova e Provaglio d’Iseo.

In via di progettazione, invece, ci sono le tre postazioni di Manerba, Manerbio e Tremosine.

Alice Scalfi

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Martedì 26 Febbraio 2019

Immagine di copertina: da news originale (Cantiere: I lavori per la nuova postazione di car e scooter sharing)

 

caricamento...