Gadauno Spa

Giornale di Brescia: L’acqua scarseggia: al via i primi divieti di utilizzo diurno (1)


Caldo e siccità: attorno al Garda si chiudono i rubinetti.

Ieri sono state emesse dai sindaci del lago le prime ordinanze che impongono limitazioni ai consumi d’acqua potabile.

Sono provvedimenti sollecitati da Garda Uno Spa, gestore del ciclo idrico per conto di 31 località disseminate tra Garda, entroterra e pianura bresciana, che lunedì ha trasmesso ai Comuni una richiesta ufficiale affinché siano emanate apposite ordinanze di limitazione all’uso della risorsa idrica, visto il perdurare delle temperature elevate, di giorno e di notte, e l’aumento dei consumi, legato anche alle numerose presenze turistiche.

Limiti. «È un provvedimento spiega Massimiliano Faini, direttore operativo del settore Ciclo Idrico della multiutility che si impone per tutelare la disponibilità della risorsa ed evitare sprechi e consumi impropri.

Le fasce orarie più critiche, durante le quali si potrebbero manifestare cali di pressione  e portata, risultano quelli compresi tra le 7 e le 10, le 12 e le 14 e, infine, le 18.30 e le 22.

Ma occorre valutare le eventuali criticità che potrebbero imporre ulteriori limiti orari» ordinanze, che alcuni sindaci hanno già firmato e altri si apprestano ad emettere, dovranno quindi limitare, spiegano a Garda Uno, «durante le ore diurne, dalle 7 alle 23, l’utilizzo dell’acqua potabile alle strette necessità igienico-sanitarie, evitando gli usi impropri quali, lavaggio di cortili e piazzali o di veicoli, innaffiamento di orti, giardini e parchi, riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino e fontanelle varie».

I Comuni. Ordinanze che recepiscono l’invito di Garda Uno sono state già emanate da Tremosine, Gardone Riviera, Polpenazze e dai paesi dell’Unione Comuni della Valtenesi, ovvero Manerba, Moniga, Padenghe e Soiano.

Altri Comuni lo faranno in questi giorni.

Garda Uno esorta enti locali e cittadini a segnalare prontamente eventuali dispersioni degli impianti pubblici e privati (è attivo sempre il numero verde 800.299722).

Quanto ai livelli del Garda sono bassi ma non ancora alla soglia di allarme. Ieri le acque misuravano 67cm sullo zero idrometrico, contro i 127cm del 2016.

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione:  Mercoledi 28 Giugno 2017

Fotografia di copertina: da news originale

caricamento...