Gadauno Spa

Garda Uno Spa - Relazione di Sostenibilità 2016: Ciclo Idrico, gestione sostenibile delle reti


Garda Uno Spa - Relazione di Sostenibilità 2016

CICLO IDRICO - GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RETI: LA RICERCA DELLE PERDITE

La gestione e il contenimento delle perdite idriche nelle reti acquedottistiche risultano di primaria importanza sia con riferimento all’efficiente gestione del servizio di acquedotto, sia per quanto riguarda l’entità dei prelievi dalle diverse fonti e, quindi, la loro sostenibilità.

Con il termine “perdita idrica” si vuole intendere quella quantità di acqua che non risulta contabilizzabile in un ideale bilancio idrico ove l’ottimale obiettivo è quello di identificare ogni singolo metro cubo immesso in rete come correttamente destinato al consumatore finale.

Purtroppo i fattori che ne influiscono la puntuale contabilizzazione sono molteplici e possono pregiudicare notevolmente il raggiungimento del pareggio tra acqua prodotta e acqua fatturata.

Innanzitutto bisogna ricordare che le reti di distribuzione dei civici acquedotti sono state in passato, quantomeno nella maggior parte dei casi e sino ai primi anni novanta, molto spesso frutto di continui lavori di riqualificazione ed ampliamento senza un vero e proprio Progetto Generale che ne governasse una complessiva rivisitazione.

L’utilizzo di materiali non omogenei e di diametri non idoneamente calcolati, spesso frutto di scelte economiche, ha impedito una crescita ideale della rete di distribuzione compromettendo spesso la quantità e la qualità del servizio.

Se idealmente facessimo scorrere l’intera filiera acquedottistica, dal punto di captazione al punto di consegna finale, si potrebbero elencare una serie di fattori di potenziale criticità strutturale che evidenzierebbero una mancata contabilizzazione delle quantità immesse in rete e distribuite.

 

Scarica la Relazione di Sostenibilità 2016 in formato Pdf (76,8 MB)

 

caricamento...