Gardauno Spa

 

 

Garda Uno cresce e innalza il budget
I programmi societari - Nella compagine entra la «gemella» veronese Ags - Previsti nel triennio 15 milioni in investimenti.

Si allarga la compagine sociale di Garda Uno: dopo l'ingresso nell'azionariato del Comune di Offlaga, nel capitale sociale della multiutility del Garda è entrata anche Ags, presieduta da Angelo Cresco, la veneta Azienda gardesana servizi, cui hanno aderito i Comuni dell'area Garda - Baldo dell'ambito territoriale ottimale veronese.

L'annuncio dell'ingresso di Ags in Garda Uno (di cui detiene lo 0,1%) è stato dato dal presidente Mario Bocchio all'assemblea in cui è stato approvato il piano previsionale programmatico per il 2022 e per il triennio 2022-2024.

Partecipata da 20 amministrazioni di parte della Val d'Adige e della riviera veronese del lago di Garda, Ags ne gestisce i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione.

Quanto al budget di Garda Uno, «è un documento steso sulla base della prudenza che il Consiglio di Amministrazione ha approvato», ha spiegato il presidente Mario Bocchio.

Per il 2022, sono previsti ricavi per 31,4 milioni (31,9 nel 2023 e 32,3 nel 2024) con costi di produzione per 26,9 milioni il prossimo anno, 27,2 nel 2023 e 27,5 nel 2024 con risultati finali d'esercizio sempre previsti positivi. Il budget triennale si basa su due programmi di investimento: mantenimento e ampliamento. Il primo prevede 2,5 milioni nel 2022 e 2,2 ciascuno nei due anni successivi; il secondo 4,2 milioni nel 2022, 5 nel 2023 e 2,7 nel 2024 con investimenti nella mobilità verde e nella ricerca.

L.Sca

Fonte: Brescia Oggi

Data di pubblicazione: Giovedì 02 Dicembre 2021

 

caricamento...