Gadauno Spa

 

E-Way, adesso sul lago si viaggia con lo sharing 100% sostenibile
Dall’1 agosto le 8 auto elettriche saranno a disposizione in 4  paesi - Entro fine anno si aggiungeranno alla flotta green anche otto scooter elettrici noleggiabili con una app.


Desenzano, Salò, Limone, su fino alla sponda trentina e giù a scendere lungo la sponda veronese fino a Peschiera per inaugurare E-Way con giro del lago caldissimo, ma 100% sostenibile: il servizio di sharing targato Garda Uno è realtà.

Tempistiche. Luglio servirà da«rodaggio», ma dal primo agosto tutti potranno usufruire delle otto auto (Renault
Zoe full electric) dell’infrastruttura, che per il momento è composta da quattro stazioni, a Desenzano, Padenghe, Salò e Peschiera.

Entro la fine dell’anno, poi, alla flotta si aggiungeranno otto scooter elettrici: per prenderli a noleggio basterà un’app.

Al via. Numerosi rappresentanti istituzionali hanno salutato l’avvio del progetto, lanciato ufficialmente a Desenzano con il taglio del nastro sulla prima stazione, in via Cavour, e un incontro al palazzo del turismo prima della partenza per il giro del lago, che ha impegnato una ventina di auto totalmente elettriche lungo tutte le coste del Benaco.

A fare gli onori di casa a Desenzano, Comune capofila del progetto, il sindaco Guido Malinverno: «È un importante passo nel campo della sostenibilità: la modalità green non deve essere solo uno stile di vita, ma un modo di pensare».

Con Malinverno, anche l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli, che ha aggiunto: «Questo progetto non solo ha valore in termini di sostenibilità, ma segna un cambio di passo di mentalità: pubblico e privato, istituzioni ed enti hanno fatto sistema. È la giusta direzione».

Presente anche il vice presidente della Provincia Guido Galperti, il quale ha garantito un impegno crescente dell’ente su questi temi: «Come per l’amore: più di ieri, meno di domani».

Prospettive. Imprescindibili i vertici di GardaUno.

Il presidente Mario Bocchio guarda già al futuro, alla multiutility del Garda che dopo ieri sembra a un passo: «Nei prossimi esercizi sarà possibile esportare tutte le esperienze del settore mobilità verso le province di Brescia, Verona, Trento e Mantova, grazie anche all’avvio di percorsi e progetti con Sisam, Ags e Agsm».

Al direttore operativo Massimiliano Faini è toccato il compito di spiegare alla platea (numerosissima: il partner Renault ha portato sul Garda una trentina di giornalisti della stampa specializzata per un test drive) il vero protagonista di giornata, E-Way e le sue potenzialità: «Risultato di un percorso partito nel 2010, finanziato per il 60% (498 mila euro) dal Ministero dell’Ambiente.

La mobilità sostenibile è un servizio, un modello formativo e un’opportunità di crescita: per il futuro auspichiamo un coinvolgimento sempre maggiore degli enti pubblici».

E allora, buon viaggio a tutti.

Alice Scalfi

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Venerdì 28 Giugno 2019

Immagine di copertina: da news originale

 


 

Maggiori informazioni:
Speciale Web 'E-Way - Electric Car Sharing'
segreteria.generale@gardauno.it
Tel: 030.9995409
www.gardauno.it

 


 

 

STUDIO GRAFICO E-WAY: Un progetto Garda Uno Lab

L'inaugurazione della postazione di Desenzano ha visto la premiazione degli studenti dell' Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore “L. Bazoli – M.Polo” coinvolti nello studio grafico E-Way.

Responsabile: Massimiliano Faini - Coordinatore: Michele Troiano - Referente d'istituto: prof.ssa Elena Dalia - Referente per il settore Energia Garda Uno: Laura Maestrini - Referente grafico: Giuseppe Pina - Segreteria e Logistica: Stefania Bellini

Garda Uno Lab - Il Progetto - Garda Uno News

caricamento...