Gadauno Spa

 

Desenzano e Lonato: siglata la pace dei rifiuti

Dopo anni di problemi perchi vive a Centenaro e a San Pietro, l’accordo sull’isola ecologica - In totale sono coinvolte circa 160 utenze - Non dovranno più fare chilometri per l’immondizia.

Un sospiro di sollievo per i residenti di Centenaro, lato Desenzano, e San Pietro: il problema che da anni li riguardava è finalmente risolto ed entro qualche settimana potranno portare i loro rifiuti all’isola ecologica di Centenaro, lato Lonato.

L’origine del problema sta tuttalì: nel«lato». Perché per lunghissimi anni (della questione si sente parlare da tempi immemori) la residenza ha effettivamente fatto la differenza, tra vicini di casa.

Chi risiedeva su suolo lonatese era tranquillo, poteva conferire serenamente i propri rifiuti alla vicinissima isola ecologica di Centenaro, collocata in via Tellaroli. Chi invece stava dall’altra parte della strada, e quindi su suolo desenzanese, propriono: doveva recarsi in uno dei trecentri raccolta rifiuti di Desenzano, ossia o nel centro di via Giotto, o sulla tangenzialina nei pressi del cimitero), oppure alla Cremaschina. Chilometri: sei come minimo a seconda del percorso scelto. Tempo: almeno dieci minuti in bassa stagione e non in orario di punta.

Quando invece la soluzione era a un passo: dai cento metri al chilometro e mezzo di distanza. Ora cosa è cambiato?

Che i Comuni di Desenzano e Lonato, che da tempo ne parlavano, hanno trovato la quadra e rinnovato, dopo l’inaugurazione della scorsa settimana del depuratore che serve entrambi i paesi, l’amicizia che li lega: hanno stretto un bell’accordo, nella forma istituzionale del protocollo d’intesa, che impegna Desenzano a versare una quota annuale a Lonato (11 mila euro), e da qui a poche settimane i residenti di San Pietro e Centenaro di Desenzano potranno senza problema alcuno conferire a Centenaro di Lonato.

Si tratta di 160 utenze circa, collocate sia nella frazione di Centenaro, lato Desenzano, sia in quella vicinissima di San Pietro, sempre a Desenzano. E per loro sarà decisamente semplice: non dovranno fare nulla di diverso rispetto ad ora. Basterà che si presentino all’isola ecologica con la tessera di cui già sono muniti e il gioco sarà fatto.

Agli operatori sarà preventivamente fornito l’elenco dei numeri di tessera degli utenti interessati: controlleranno che i numeri corrispondano e via, fatto. Nei prossimi giorni una cerimonia istituzionale per dare il via ufficiale al servizio.

Alice Scalfi

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Domenica 24 Novembre 2019

Immagini di copertina: de news originale

Links: comune.desenzano.brescia.it -  comune.lonato.bs.it

 

caricamento...