Gadauno Spa

 

Cristina De Gasperi, Mario Bocchio e Massimiliano Faini: "Desenzano capofila del progetto di mobilità sostenibile"

La vicesindaco della Capitale gardesana il presidente e il direttore di Garda Uno a TempoRadio

“L’Italia, a differenza di quel che si crede, è un Paese all’avanguardia, per quanto riguarda gli studi sulla mobilità sostenibile, il Garda è capofila nazionale del progetto” dice Mario Bocchio, presidente di Garda Uno, assieme a Massimiliano Faini, direttore della partecipata, attrice principale del progetto e a Cristina De Gasperi, vicesindaco di Desenzano, Comune capofila del progetto.

“Domani alle 11,00 a Palazzo del Turismo, piazza Malvezzi ci sarà la presentazione, seguirà la partenza di un corteo di auto elettriche, che farà il giro del lago” dice Mario Bocchio.

“I nostri mezzi hanno un’autonomia di oltre trecento chilometri” ricorda Massimiliano Faini, nel rivelare alcuni dettagli tecnici sui veicoli, auto e moto, come pure sul sistema - assolutamente semplice - per prenotarli, noleggiarli e pagare il loro utilizzo.

A proposito di tariffe, i rappresentanti di Garda Uno evidenziano come il costo, oltre a presentare vantaggi particolari per diverse persone, sia assolutamente abbordabile e conveniente.

“Immaginiamo che uno studente prenda un’auto per andare all’università, a Verona o a Brescia. Il costo giornaliero, di diciotto euro, lo potrà dividere, ad esempio con altri studenti. Immaginiamo che siano in quattro a usare il mezzo, dividendo le spese” dice Massimiliano Faini.

“Ricordo che oltre alla stazione di car sharing, che si inaugura domani e che si trova in viale della stazione, esistono punti di ricarica al Desenzanino e a Villa Brunati” aggiunge la vicesindaco De Gasperi, dopo aver messo in evidenza come l’ubicazione stessa della stazione di noleggio, abbia già suscitato la curiosità di molti turisti.

Clicca qui per l'intervista completa (Durata: 24:10 — 5.5MB)

Fonte: ilgazzettinonuovo.it

Data di pubblicazione: Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine di copertina: da news originale

 


 

Auto elettriche in condivisione - Otto mezzi conquistano la strada

Giovedì si taglia il nastro del progetto E-Way - In arrivo anche gli scooter - Van allestito per l’Anffas - Funzionerà tramite app in grado di gestire l’accesso, le prenotazioni e il credito degli utenti registrati.

Una carovana 100% sostenibile per inaugurare il primo servizio di sharing elettrico totalmente pubblico: giovedì 27 giugno tutto il Benaco taglia il nastro su E-Way con Garda Uno.

Svolta green. E-Way è un progetto della multiutility gardesana realizzato in partnership con una serie di Comuni tra i quali Desenzano, che dell’iniziativa è capofila: si tratta della prima rete pubblica di auto e scooter elettrici in condivisione, connessa a quattro stazioni di ricarica collocate in località strategiche per il Garda (Desenzano, Padenghe, Salò e Peschiera).

Il tutto con una semplicissima finalità: stimolare gli utenti della strada, residenti ma anche turisti, alla svolta green.
E in più, E-Way prevede l’allestimento di un van elettrico che sarà consegnato all’Anffas di Desenzano per il trasporto degli utenti.

Grazie alla partecipazione del progetto al bando ministeriale «Programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro», è giunto inoltre un sostanzioso contributo dal governo: il 60% dei costi (vale a dire 498mila euro) è così coperto dal Ministero dell’Ambiente. Laquota restante (332mila euro) dalla stessa Garda Uno.

Pronti, via. Il settore Attività Produttive della multiutility ci sta lavorando ormai da un bel pezzo e ora siamo al rush finale: giovedì 27 giugno, si diceva, è in programma un’inaugurazione in grande stile.

Titolo dell’evento che darà il via ufficiale all’iniziativa è «Best», acronimo di Benaco Electric Share Tour: a bordo delle auto elettriche del servizio (otto, mentre gli otto scooter elettrici sono attesi entro la fine dell’anno) si percorrerà il giro del lago, da Desenzano a Peschiera, con tappe di benvenuto in una serie di paesi rivieraschi, in primis quelli che ospitano una stazione dello sharing o le colonnine di ricarica del servizio 100% Urban Green Mobility, l’infrastruttura che Garda Uno sta sviluppando su tutto il territorio servito.

Inaugurazione. Il primo taglio del nastro, dunque, sarà a Desenzano e in particolare sulla nuovissima stazione di via Cavour, nel parcheggio a due passi dalla stazione ferroviaria: alle 10 comincerà la cerimonia.

Un’ora dopo, invece, ci si sposterà a palazzo Todeschini per la presentazione ufficiale dell’iniziativa, con la partecipazione dei vertici societari (in particolare il presidente Mario Bocchio e il direttore operativo di Garda Uno, Massimiliano Faini), e di autorità regionali e locali, dei Comuni interessati e vicini.

Un’occasione utile anche per fare il punto sulle politiche di sostenibilità adottate dalla multiutility: E-Way è infatti nato nell’ambito di un percorso di lunga data ed è destinato a ulteriori sviluppi futuri.

Sconti. Ma come funzionerà? In maniera semplice e immediata: tramite app in grado di gestire l’accesso, le prenotazioni e il credito degli utenti registrati.

A tal proposito, e proprio in relazione al bando ministeriale, saranno previste tariffe agevolate per studenti e lavoratori.

Alice Scalfi

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Domenica 23 Giugno 2019

Immagine di copertina: da news originale

Maggiori informazioni: visita lo Speciale Web 'EWay - Electric Car Sharing'

 


 

BEST - Benaco Electric Share Tour
E-Way - Electric Sharing
27 Giugno 2019
Inaugurazione del servizio di Electric Sharing E-Way

BEST è il primo giro del Lago di Garda svolto interamente con auto elettriche in servizio Sharing.

Si partirà da Desenzano del Garda per viaggiare attorno al Lago facendo tappa a Salò, a Limone, per concludere la giornata a Peschiera del Garda.

Per maggiori informazioni:
Speciale Web 'EWay - Electric Car Sharing'
segreteria.generale@gardauno.it
Tel: 030.9995409
www.gardauno.it

 


 

 

STUDIO GRAFICO E-WAY: Un progetto Garda Uno Lab

L'inaugurazione della postazione di Desenzano vedrà la premiazione degli studenti dell' Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore “L. Bazoli – M.Polo” coinvolti nello studio grafico E-Way.

Responsabile: Massimiliano Faini - Coordinatore: Michele Troiano - Referente d'istituto: prof.ssa Elena Dalia - Referente per il settore Energia Garda Uno: Laura Maestrini - Referente grafico: Giuseppe Pina - Segreteria e Logistica: Stefania Bellini

Garda Uno Lab - Il Progetto - Garda Uno News

caricamento...