Gadauno Spa

Con l’arrivo dell’estate e delle orde di turisti sono ripresi gli abbandoni indiscriminati a fianco dei cassonetti non solo nel capoluogo. Divani, lavatrici, sedie e persino un albero di Natale: lo smaltimento degli ingombranti resta un problema – In arrivo il porta a porta e le telecamere anti-furbetti.

A Gargnano scende in campo il grande fratello per contrastare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti ingombranti, che sempre più soffocano e sfregiano il territorio. Per invertire questa inqualificabile tendenza, tra pochi giorni saranno installate alcune telecamere nei punti giudicati sensibili, entroterra incluso.

«POTREBBERO essere posizionate già entro il fine settimana – annuncia l’assessore al territorio Fiorenzo Razzi – e ci auguriamo possano servire da deterrente per questo malcostume, inaccettabile a maggior ragione in luoghi turistici come il nostro».

Il giro di vite si è reso necessario dopo una (lunga) serie di episodi culminati qualche giorno fa nell’abbandono, al bivio tra la Gardesana e la Provinciale che conduce a Navazzo e alla diga, di un divano, una lavatrice, un materasso, sedie a sdraio, scatolame vario, risulte vegetali e perfino un albero di Natale sintetico.

Tutto in bella vista, a portata di smartphone e social network: per la cronaca gli addetti di Garda Uno sono prontamente intervenuti per sgomberare il piazzale, ma ciò non toglie che l’episodio sia stato notato e che non sia un bello spot per Gargnano e il Garda in generale.

Intendiamoci, nemmeno i comuni limitrofi con entroterra vastissimo come quello di Gargnano sono esenti da episodi del genere, ma guardare ai vicini serve solo a confermare quanto sia complicato tutelare e sorvegliare aree estese come queste, soprattutto durante il periodo estivo.

Alla resa dei conti non basta la convenzione tra Gargnano e Toscolano per l’utilizzo dell’isola ecologica sul promontorio.

«I nostri residenti – spiega per l’ennesima volta Razzi – possono portare al centro di raccolta di Toscolano gli ingombranti gratuitamente con addebito al Comune di Gargnano o in alternativa per lo smaltimento possono chiamare il nostro ufficio tecnico per prenotare il ritiro che verrà poi effettuato a domicilio da Garda Uno».

PER FORTUNA (speriamo sia questa la volta buona dopo anni di annunci) tra qualche mese dovrebbe essere funzionante la nuova isola ecologica realizzata da Garda Uno a nord del capoluogo, a qualche decina di metri dal primo tunnel, a fianco della Gardesana.

«Sarà operante entro fine anno – annuncia l’assessore – e come prima conseguenza dell’apertura saranno eliminati dalle strade i cassonetti: si passerà al porta a porta su tutto il territorio».Attualmente la raccolta differenziata a Gargnano si attesta sul 25%.

Ci vorrà molto più buon senso da parte di tutti per arrivare a percentuali più dignitose e mettere fine al vergognoso ripetersi degli abbandoni.

Luciano Scarpetta

Fonte: bresciaoggi.it

Data di pubblicazione: Domenica 07 Agosto 2016

Copertina: da news originale
(Un divano abbandonato allo svincolo per Navazzo e la diga – Tra i rifiuti ingombranti abbandonati anche un albero di Natale) 

caricamento...