Gadauno Spa

 

Ennesimo furto all’isola ecologica di Manerbio: i ladri hanno fatto razzia di televisori, medicinali e batterie.

Ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i dipendenti della cooperativa che ha in gestione l’isola ecologica e che ieri mattina hanno aperto i cancelli per iniziare, come di consueto, la loro giornata lavorativa.

Una volta entrati hanno notato subito che alcuni cassoni erano stati aperti ed erano stati completamente svuotati.
I malviventi, infatti, hanno scavalcato il cancello e si sono dati da fare per portare via una quindicina di televisori al plasma, alcuni frigoriferi, condizionatori, moltissimi medicinali scaduti e batterie.

Una volta individuata e scelta la refurtiva, i ladri, si presume una banda composta da almeno tre o quattro persone, l’hanno portata fuori dalla struttura e poi caricata su un furgoncino con il quale sono fuggiti.

Quella di ieri notte, però, è solamente l’ultima di una lunga serie d’incursioni messe a segno da i malviventi in meno di un anno, otto mesi per la precisione.

Ad agosto dello scorso anno infatti, da quando è stato inaugurato il nuovo centro di raccolta, la struttura ha subito almeno una trentina di furti.

I ladri, che in media colpiscono una volta ogni dieci giorni, aspettano che i cassoni contenenti i rottami siano pieni. Poi entrano in azione e fanno man bassa di materiale: solitamente si portano via farmaci, batterie, elettrodomestici e materiale ferroso.

I carabinieri della stazione di Manerbio, dove sono state presentate le varie denunce, un mese fa erano riusciti anche ad individuare un ladro.

Durante alcuni controlli, mirati proprio a intensificare la sicurezza della zona, i militari manerbiesi avevano sorpreso e denunciato un uomo il quale, in piena notte, si aggirava nell’isola ecologica pronto a colpire.

Alessandra Portesani

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Venerdi 27 Aprile 2018

Immagine di copertina: da news originale

 

caricamento...