Gardauno Spa

 

Per l’«isola» di via Giotto un raddoppio milionario

Per ora è solo un progetto su carta ma che potrebbe risolvere una volta per tutte le difficoltà di accesso e di smaltimento all’isola ecologica più frequentata di Desenzano, quella di via Giotto. La Giunta ha approvato un piano di riqualificazione da 1 milione e 189 mila euro per partecipare al bando del Ministero della transizione ecologica e che potrebbe ricevere un finanziamento di 630mila euro.

L’intervento, trasmesso da Garda Uno alla Giunta comunale, che lo ha immediatamente approvato per rientrare nei termini del bando, prevede: la riorganizzazione dei container, una nuova trincea per il contenimento degli salaci e delle ramaglie, sistemi informatici per il controllo di pesi e accessi, illuminazione e sistemi di sicurezza.

Ma non solo. Il centro di via Giotto in certi orari crea grossi problemi di viabilità: le auto provenienti dallo stop laterale sono infatti costrette a sostare in curva, mentre quelle che arrivano da via Villa del Sole nell’attesa di svoltare a sinistra dentro al centro, creano pericolose code e costringono ad azzardati sorpassi.

Un problema che il progetto risolverebbe migliorando la viabilità interna con aree di manovra più ampie, percorsi pedonali ben definiti e un nuovo ingresso ad est, cioè da via Cimabue e una nuova uscita a nord in via Michelangelo che smaltirebbero in sicurezza il traffico.

«Abbiamo approvato la richiesta ricevuta da Garda Uno di partecipare a questo bando - spiega l’assessore all’ecologia Cristina Degasperi - Si tratta di impegnare una cifra importante, che nel caso verrà colmata dai fondi comunali».

S. Avi.

Fonte: Brescia Oggi

Data di pubblicazione: Giovedì 17 febbraio 2022

 

caricamento...