Gardauno Spa

 

Magasa - Garda Uno mette il turbo, l'energia adesso è verde
Accesi gli impianti idroelettrici capaci di generare corrente per 62 famiglie all’anno.

Accese le turbine, a Magasa l’energia è pulita. Nei giorni scorsi Garda Uno ha messo in funzione in località Cordenter e Denai, ai piedi del massiccio del Tombea, che si alza fino a quasi 2mila metri tra l’alto Garda e le valli Giudicarie, in Trentino le due centraline idroelettriche realizzate in collaborazione con il Comune.

I due impianti sono in grado di produrre fino a 200.000 kWh/ annui.

Significa, in buona sostanza, che nell’arco di dodici mesi possono generare l’energia necessaria a coprire il fabbisogno di 62 famiglie formate da tre persone.

Si tratta di un investimento di circa 800mila euro, in parte finanziato dal Fondo dei Comuni di Confine.

I due impianti idroelettrici, ospitati in strutture architettoniche che ricordano i tradizionali fienili col tetto in paglia, sfruttano il salto di quota dell’acqua che sgorga dalle sorgenti provenienti dal monte Tombea, che d’ora in poi, oltre a soddisfare le necessità idropotabili del paese, produrranno anche energia green.

L’impianto - realizzato presso il serbatoio in località Cordenter, a1.300 metri di altitudine, e al serbatoio di Denai, a 1.100 metri - è gestito da remoto con un sistema di telecontrollo.

Parte dei proventi ottenuti dall’energia rinnovabile che sarà immessa nella rete nazionale saranno destinati alla riqualificazione degli impianti d’illuminazione pubblica del paese e all’efficientamento energetico degli edifici comunali.

Mario Bocchio, presidente della multiutility Garda Uno: «Con l’avvio definitivo delle centrali di Magasa possiamo guardare con maggior ottimismo anche ad analoghe iniziative in località che potranno fruire di tali incentivi per ammodernare o adeguare i propri impianti energetici».

Simone Bottura

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Lunedì 14 Settembre 2020

Immagine di copertina: da news originale

 

caricamento...