Gadauno Spa

Lettere al direttore – Nuovi standard per potenziare il collettore.

Con riferimento alla lettera «Perché il collettore del Garda non arriva fino a Peschiera», pubblicata sul Giornale di Brescia il 27 luglio scorso, con la quale vengono fatte alcune considerazioni sul collettore del lago di Garda e sul suo progetto di riqualificazione, è necessario fornire chiarimenti al fine di non ingenerare confusione.

Garda Uno ha iniziato ad affrontare lo studio per la riqualificazione del sistema fognario e della depurazione del bacino gardesano più di 10 anni fa con un progetto, frutto della collaborazione di un gruppo di docenti di varie università, il cui obiettivo è la progettazione di un nuovo sistema in sostituzione di quello, datato più di 30 anni, che pure ha prodotto enormi ed indiscussi benefici alla salvaguardia del bacino del Garda: un sistema, però, non più adeguato agli attuali standard ambientali.

Per ulteriore chiarezza, proviamo a vedere in sintesi quali sono questi standard. Il vecchio collettore era stato dimensionato a trasportare il 30% in più della fognatura «nera». I nuovi standard ambientali, invece, impongono che si trasporti 5 volte la portata della citata fognatura «nera». Di qui, pertanto, l’esigenza di mettere mano ad un nuovo progetto di riqualificazione.

Appare ovvio, inoltre, che anche il depuratore di Peschiera del Garda (Verona) necessiterebbe di un ampliamento/potenziamento a seguito dell’incremento di portata prima descritto.

Garda Uno, insieme alla consorella AGS veronese, ha di conseguenza realizzato un progetto unitario che prevede il potenziamento della capacità di trasporto liquami dei collettori, tenendo in considerazione, però, di sgravare l’impianto di Peschiera del Garda (per mancanza di spazi) e di trovare un’alternativa che, per il momento, è stata individuata in un sito nel comune di Visano, dove esiste già un depuratore dismesso: si tratta, comunque, di un’ipotesi provvisoria in quanto ve ne sono delle altre in discussione.

Studi, valutazioni, progetti, fra i quali quello attuale sulla riqualificazione del sistema depurativo, sono anche il frutto di una trentennale esperienza gestionale accumulata dalla scrivente società, senza improvvisazioni o decisioni emotive.

Il Dirigente Dr. Ing. Mario Giacomelli
Garda Uno SpA

Fonte: giornaledibrescia.it

Data di pubblicazione: Sabato 30 Luglio 2016

Copertina: Mario Giacomelli – Direttore Tecnico Garda Uno Spa

caricamento...