Gadauno Spa

Desenzano – Boom di alghe nel lago: in un anno 1.300 quintali di rifiuti in più – Il bilancio dei battelli spazzini nel 2015 s’attesta a 3.500 quintali raccolti – Colpa del caldo estivo.

Erba e alghe soprattutto, in grandissime quantità. Tanto che lo scorso anno il servizio di pulizia della acque superficiali della sponda bresciana del lago di Garda ha quasi raddoppiato le quantità di immondizia raccolta, passando da 2.200 a circa 3.500 quintali.

È stata intercettata ed eliminata grazie al lavoro dei battelli spazzini, i famosi «Pelikan» che con le loro fauci meccaniche catturano e inghiottono i rifiuti di piccole dimensioni, oltre ovviamente alle alghe.

L’intesa. Il servizio viene svolto da Garda Uno spa in forza di una convenzione con la Provincia di Brescia. Proprio recentemente l’intesa è stata rinnovata anche se per un solo anno, cioè fino a fine 2016.

I battelli spazzini sono due, dislocati nel basso e nel medio lago rispettivamente a Desenzano e San Felice, manovrati da Alessandro Pennaccini, che fa capo a Massimo Pederciniresponsabile per Garda Uno del settore ecologia.

L’area di intervento va da Maderno a Sirmione.

Inpennata – Venendo al bilancio delle operazioni di pulizia di porti e specchi d’acqua, le quantità sono progressivamente aumentate negli ultimi anni raggiungendo nel 2014 ben 2.200 quintali di rifiuti di vario genere e di alghe che galleggiavano sulla superficie delle acque della riviera bresciana del lago.

Lo scorso anno è stato caratterizzato da una fortissima impennata della raccolta dovuta soprattutto al fenomeno erbe e alghe. Il caldo estivo ne ha provocato il distacco dai fondali, tanto che sono state raccolti e smaltiti ben 2.800 quintali di alghe pari all’80% del totale. Il fenomeno è proseguito anche nei mesi invernali e permane anche in questi giorni, soprattutto nei porti di Moniga, Dusano, Torchio e Sirmione.

Un po’ più di civiltà.
Sono in netto calo invece i rifiuti veri e propri gettati a lago: borsine, sacchetti, vassoietti, bottiglie di plastica, ma anche ramaglie.

Segnale certamente positivo, perché finalmente documenta maggior rispetto e attenzione per l’ambiente lacustre.

Il servizio effettua,se necessario, anche provvidenziali interventi di disinquinamento in caso di sversamenti a lago di idrocarburi e altro.

Ennio Moruzzi

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Venerdi 22 Gennaio 2016

Links: comune.desenzano.brescia.it

Fotografia di copertina: da news originale

caricamento...