Gadauno Spa

Maxi vertice sul depuratore
Gardone Riviera - Sabato in Comunità montana con la Provincia, Ato, Garda Uno, Ags

È prevista sabato alle 11 nella sede della Comunità del Garda a Villa Mirabella di Gardone Riviera, l'assemblea generale ordinaria dell'ente comprensoriale presieduta dall'onorevole Mariastella Gelmini. Dopo l'annuale relazione presidenziale verrà affrontata la spinosa questione delle «Nuove e urgenti opere della collettazione e depurazione del lago di Garda. Situazione in atto e prospettive».

Più che un punto all'ordine del giorno una delle ultime occasioni probabilmente, per uscire in tempi ragionevolmente brevi da un impasse che sta mettendo a rischio un'opera già finanziata per 100 milioni.

Non è in effetti un caso se al tradizionale incontro siano stati invitati oltre al Comitato di Gestione di Ats Garda Ambiente e il sindaco di Riva del Garda, anche il presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi, i presidenti di Ato Brescia e AaTO Verona, i presidenti di Garda Uno e Ags e il presidente di Acque Bresciane.

Per ora l'ipotesi più realistica è l'ampliamento del depuratore di Montichiari per i reflui del basso lago (tranne Desenzano e Sirmione che continueranno a confluire a Peschiera) e di Gavardo nel nuovo depuratore da costruire per i reflui del medio e alto lago, da San Felice a Tignale facendo confluire le acque depurate nel Chiese come corpo recettore.

Chissà se in questa occasione verrà messa sul piatto anche l'iniziativa del gruppo di centrodestra di Toscolano Maderno che un paio di giorni fa ha presentato due proposte progettuali distinte, ovvero un nuovo sistema di collettamento e depurazione con un tunnel stradale tra Vobarno e Toscolano: 7 chilometri di galleria - è l'idea - all'interno della quale si potrebbe posare in contemporanea il nuovo collettore fra l'esistente stazione di pompaggio di Toscolano con il futuro depuratore da realizzare a Vobarno.

«Fa piacere che a distanza di anni venga riproposta la galleria prevista nel piano mobilità della Provincia nel 2006 - commenta l'ex assessore regionale Mauro Parolini - l'idea del collettore nel tunnel sembra azzardata, ma in ogni caso è positivo che l'ipotesi di un traforo tra Toscolano e Vobarno stia prendendo vigore».

L. SCA.

Fonte: bresciaoggi.it

Data di pubblicazione: Giovedì 14 Febbraio 2019

Fotografia di copertina: da news originale

Ulteriori informazioni: bresciasettegiorni.it/cronaca/depurazione-del-garda-e-il-momento-di-decidere - bresciaoggi.it/territori/garda/acque-bresciane-e-ato-noi-siamo-quasi-pronti-1.7127548

 

caricamento...