Gadauno Spa

 

Garda Uno punta dritto verso est: la multiutility con sede a Padenghe presto avvierà una collaborazione (remunerativa) con le città di Banjaluka in Bosnia, Fiume in Croazia e Sabac in Serbia, per la progettazione delle attività di raccolta rifiuti, del ciclo idrico, di progetti smart e di energia idroelettrica.

È emerso dall'ultimo Cda dell'azienda gardesana, che comunque non rinuncia anche agli investimenti «a chilometro zero» sul territorio: da qui al 2020 si prevedono quasi 240mila euro per il settore energia da fonti rinnovabili, mentre nell'idroelettrico, agli impianti già attivi di Tignale, Magasa e Gardone, a breve se ne aggiungeranno sul fiume Chiese a Calvisano e Visano, più un nuovo impianto (in fase di concessione) in località Martinoni a Manerbio, sul Mella.

Altri progetti in arrivo per l'illuminazione pubblica: in avvio di gestione i Comuni di Magasa, Pozzolengo e Verolanuova, già attivi i servizi luce di Leno, Polpenazze e Provaglio d'Iseo.

In ultimo, la mobilità elettrica: sono quasi pronte le due nuove stazioni di ricarica di Pozzolengo e Tremosine, nel prossimo anno potrebbero arrivarne altre 16 tutti sul Garda.

A.GAT.

Fonte: bresciaoggi.it

Data di pubblicazione: Martedì 09 Ottobre 2018

Immagine di copertina: da news originale

 

caricamento...