Gadauno Spa



La prima tranche del finanziamento ministeriale è arrivata: parte ufficialmente il progetto E-Way.

Al Comune di Desenzano, ente capofila dell’iniziativa targata Garda Uno che porterà sul Benaco una rete «green», perché elettrica, di car e scooter sharing, è appena pervenuta la prima quota: circa 150mila euro, dei 500mila complessivi che il ministero dell’Ambiente si è impegnato a versare nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro.

Altri 300mila euro, invece, li metterà Garda Uno:

«Il nostro progetto - spiega il direttore operativo, Massimiliano Faini - è stato inserito al 23esimo posto su 82 lavori presentati su scala nazionale».

Un progetto che riguarda, oltre alla multiutlity ben tredici Comuni: Desenzano, Lonato, Manerba, Moniga, Padenghe, Polpenazze, Puegnago, San Felice, Salò, Sirmione, Soiano, Calcinato e Peschiera.

Per questi territori il settore Attività produttive di Garda Uno ha progettato una rete di car e scooter sharing volta a ottimizzare i percorsi casa-scuola e casa-lavoro, riducendo il numero di veicoli in circolazione a favore della mobilità elettrica: ora che il finanziamento è arrivato si può partire, realizzando le quattro stazioni previste (ciascuna a servizio sia degli scooter, sia delle auto) a Desenzano, Salò, Padenghe e Peschiera.

Nelle stazioni saranno posizionate le colonnine per la ricarica delle auto, mentre le prese per gli scooter saranno dotate di tettoia: il tutto funzionerà con una tessera che, connessa a un software, consentirà di gestire gli accessi, le prenotazioni dei mezzi e il credito tramite smartphone:

«È un programma innovativo - commentano da Desenzano il sindaco, Guido Malinverno, e l’assessore all’Ambiente, Paolo Formentini -, che sarà di ampio interesse per il territorio e avrà forte valenza ambientale».

Nell’ambito di E-Way è stato anche previsto l’acquisto di un pulmino elettrico attrezzato per il trasporto disabili che sarà utilizzato per gli utenti della sede Anffas di Desenzano.

Fonte: Giornale di Brescia

Data di Pubblicazione: Giovedi 12 Aprile 2018

Immagine di copertina: da news originale

 

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

caricamento...