Gadauno Spa

«Per te voglio un mondo più pulito»: saranno distribuiti nei prossimi giorni in tutti i quartieri e le frazioni di Desenzano i nuovi calendari per la raccolta differenziata porta a porta 2015, già disponibili sul sito web del Comune.

A poco meno di un anno dall’avvio della raccolta «spinta» sono in arrivo tante novità: su tutte, a partire dal prossimo marzo, l’introduzione della raccolta della plastica e della frazione organica, meglio nota come «umido», anche nella cosiddetta «zona C», il centro storico.

Altro servizio annunciato dall’assessorato all’Ecologia anche il ritiro a domicilio, tutti i lunedì, di scarti e rifiuti vegetali come erba o residui di potature, raccolti in un apposito contenitore previa richiesta e iscrizione.

Il costo del servizio, comprensivo della dotazione di un contenitore da circa 240 litri, è di 60 euro all’anno, e garantisce la raccolta del verde dal primo lunedì di marzo all’ultimo lunedì di ottobre.

Come già sperimentato nel corso del 2014 saranno ampliati gli orari dei centri di raccolta comunali nella stagione estiva, con l’apertura domenicale fino alle 21, oltre ad aperture straordinarie già previste nei giorni festivi infrasettimanali, vedi Ferragosto. Per una raccolta differenziata in divenire si lavora anche al progetto «Life», un sistema integrato per la gestione dei rifiuti urbani con l’utilizzo di sistemi automatici nei centri di raccolta, al grido di «si paga quanto si getta».

A caccia dunque di una vera tariffa puntuale, con l’obiettivo di «personalizzare» la tariffa rifiuti, per ridurre sprechi e costi. Con l’anno nuovo non mancano i ringraziamenti alla cittadinanza da parte dell’amministrazione comunale: in dieci mesi circa la raccolta differenziata è infatti andata oltre ogni previsione, fino a raggiungere e superare la quota di legge del 65%.

«Non possiamo che ringraziare tutta la popolazione desenzanese – spiega infatti l’assessore Maurizio Maffi – per aver seguito le istruzioni e le regole prestabilite per facilitare una puntuale ed efficiente raccolta e una buona gestione del servizio». Un servizio che, ovviamente, continuerà ad essere gestito da Garda Uno.A.GAT.

Fonte: www.bresciaoggi.it

News originale: clicca qui

Pubblicato: 02 Gennaio 2015

caricamento...