Gadauno Spa

L’area verde di Villa: assemblea pubblica sulla svolta sportiva. Strutture per calcio e beach volley Il futuro sotto la lente della frazione

Stasera a Villa di Salò, nel teatrino parrocchiale, si terrà un’assemblea pubblica per discutere la proposta del sindaco Gianpiero Cipani di trasformare il verde attrezzato in un campo da calcio a undici, e due da beach volley. È stato nel corso dell’approvazione del bilancio preventivo che il sindaco ha illustrato i suoi programmi.

«Realizzeremo le fognature di Renzano, grazie ai 120mila euro che ha messo a disposizione la società Garda Uno – ha detto Cipani -. Sistemeremo la passeggiata dal Mulino al cimitero, col finanziamento dell’Autorità di bacino. E confidiamo di adottare la variante al Pgt».

Poi Cipani ha toccato vari altri temi d’intervento, tra cui la sistemazione del parco di Villa, «utilizzando i 600mila euro che sono in bilancio da tempo». Alla domanda sulla tipologia dell’intervento da effettuare nella frazione tra Tormini e Cunettone, il sindaco ha risposto che «la Feralpi Salò dà lustro alla nostra cittadina ma è costretta ad allenarsi fuori: a Castenedolo, a Nuvolento e in altre località. Eppoi c’è la Time Out, legata all’oratorio.

Ebbene vorremmo costruire a Villa un centro di aggregazione: campo da calcio, club house e beach volley». Ma nella frazione c’è fermento e stasera sarà l’occasione per ascoltare l’opinione degli abitanti. Villa di Salò ha vissuto un periodo di furore edilizio.

Nel periodo 1980-2000 gli Iacp e le coop economico-popolari (Athena, SanValentino, Lavoratori del Garda) costruirono case su buona parte della collina.In seguito è stata la volta della Tiglio di Ettore Angileri e della Finsette di Livio Calubini, che hanno «tirato su» 22mila metri cubi (una novantina di appartamenti). POI è entrata in azione la Faro (48 alloggi disegnati dall’architetto Mauro Salvadori, da vendere a prezzo convenzionato), impegnatasi a costruire 52 autorimesse private interrate e, all’esterno, una cinquantina di posti auto pubblici.

Oltre a versare al Comune 600mila euro per opere compensative, da decidere in base alle richieste della gente. Gente mai interpellata, che non sembra voler accettare calcio e volley.

SE.ZA.

Fonte: www.bresciaoggi.it

News originale: clicca qui

Pubblicato: Venerdi 12 Giugno 2015

Fotografia di copertina: Golfo di Salò, fonte Wikipedia

Sito web del Comune di Salo': www.comune.salo.bs.it

caricamento...