Gadauno Spa

SALÒ. Iniziata la rimozione dei contenitori da strada mentre scatta il conto alla rovescia per il passaggio al nuovo sistema di raccolta differenziata integrale

Da domani il «porta a porta» suddiviso in tre zone per passare dal 30,7 al 65% di riciclaggio degli scarti Il nodo dell’umido: non piace il «buco» nel weekend

Domani a Salò prenderà il via il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti. La novità più vistosa: in questi giorni gli operatori del Garda Uno hanno fatto sparire i cassonetti utilizzati da anni, caricandoli sui camion, e lasciandone solo alcuni, qua e là.

D’ora in poi i cittadini dovranno utilizzare i contenitori per l’organico, la carta, la plastica, il secco, vetro & lattine, da collocare sull’uscio di casa, secondo un calendario prefissato. I ritardatari hanno ancora la possibilità di andarli a ritirare nella sede dell’ex Tribunale.

NON MANCANO i mugugni. I residenti nel centro storico non gradiscono, ad esempio, di dover lasciare in strada i rifiuti tra la mezzanotte e le 7 del mattino: molti di loro sono anziani, e non hanno voglia di rimanere in piedi fino a tardi per adempiere al compito.

Gli abitanti delle altre zone, invece, sono più fortunati, potendolo fare tra le 21 (o le 20 d’inverno) e le 4.

Eppoi il discorso riguardante l’umido, con gli esercizi pubblici (bar, ristoranti, pizzerie, alberghi, negozi di alimentari, eccetera) che avrebbero voluto avere un maggior numero di giorni per il conferimento (pesa l’«intervallo» nel week end, quando la produzione di scarti alimentari aumenta) ma che hanno comunque ricevuto contenitori più capienti.

Interrogativi e perplessità sorgono anche da parte delle famiglie che, all’interno della loro abitazione, non dispongono dello spazio per tenere lo sporco.

UNA NOVITÀ è rappresentata dal fatto che il primo venerdì del mese un furgone passerà a raccogliere i materiali ingombranti, come materassi, tavoli, frigoriferi, eccetera, portandoli all’isola ecologica di Cunettone. Basterà prenotarsi, telefonando all’ufficio tecnico del comune (0365 296807) con una settimana di anticipo.

I bidoni carrellati per il vegetale dei giardini saranno ritirati il lunedì nel periodo marzo-fine ottobre.

Gli obiettivi da raggiungere: passare dall’attuale 30,7% di differenziata (4.850 tonnellate di rifiuti all’anno, 712 chili a testa) al 65%; e contenere l’aumento dei costi del servizio in un + 7%, così da non superare il totale di un milione e 700 mila euro all’anno.

TRE ZONE DI RACCOLTA – Tre zone, regole diverse. Nel centro storico e in via Garibaldi l’umido sar

Tre zone, regole diverse.

Nel centro storico e in via Garibaldi l’umido sarà esposto assieme al secco il lunedì, il mercoledì e il venerdì. Martedì e sabato la carta; mercoledì vetro e lattine; giovedì plastica.

Nella zona B (via IV Novembre, San Bernardino, piazze Bresciani, via Brunati, viale Landi, via Cure del Lino, Barbarano, Renzano, San Bartolomeo) umido il lunedì e il venerdì (da aprile a settembre anche il mercoledì); secco il lunedì; plastica il martedì; vetro e lattine il mercoledì.

Nella zona C (piazzale Ferrari, parte delle Rive, via Bertoni, Campoverde, Villa, Cunettone) carta il lunedì; umido il martedì e il sabato (da aprile a settembre anche il giovedì); secco il martedì; vetro e lattine il giovedì; plastica il sabato.

Fonte: m.bresciaoggi.it

Data di pubblicazione: Domenica 31 ennaio 2016

Links: comune.salo.bs.it

Fotografia di copertina: da news originale

 

caricamento...