Gadauno Spa


L'emergenze idrica al momento appare lontana sul Garda, anche se in alcune zone come la Valtenesi si è registrato un consistente abbassamento dei livelli di falda dei pozzi di approvvigionamento: sarebbero già vicini ai minimi del 2003, l'ultima estate gardesana in cui si è davvero sfiorato il razionamento.

IN QUESTI GIORNI ha piovuto, ma è presto per cantare vittoria: non bastano pochi temporali estivi a rimettere tutto a posto.

Questa è l'istantanea della situazione sul lago di Garda secondo Massimiliano Faini, dirigente del settore idrico di Garda Uno, la multiutility con sede a Padenghe e che gestisce il ciclo idrico di 31 Comuni, non solo rivieraschi.

Proprio Garda Uno esattamente un mese fa aveva suggerito di limitare il consumo di acqua al di fuori dell'uso umano e nelle ore diurne, anche con apposite ordinanze. Ma tra i tanti solo una decina di municipi l'hanno effettivamente firmata: quasi tutti in Valtenesi, e poi Desenzano, Tremosine, Gardone Riviera. A breve si attende anche l'adesione di Tignale.

«Le sorgenti ad oggi tengono ancora bene, e nessun Comune è in crisi di approvvigionamento - spiega Faini - ma certo i temporali di questi giorni hanno fatto bene ai giardini, e non alle falde.

Dobbiamo tenere d'occhio anche i livelli del lago: se il tempo dovesse continuare così, senza pioggia o quasi, di sicuro a fine agosto saremmo al minimo. Se infatti oggi il livello idrometrico è stabile intorno ai 50 centimetri, entro un mese potremmo arrivare a 20».

Sul tema del consumo dell'acqua, continua Faini, «meglio che la linea di sensibilità rimanga alta, e bene i Comuni che hanno emesso le ordinanze in un momento comunque complicato: l'acqua è una risorsa e come tale va rispettata, anche appunto limitandone gli usi impropri».

L'ordinanza già attiva in diversi paesi vieta l'utilizzo dell'acqua potabile (dalle 7 alle 23) per la pulizia di cortili e di piazzali, di veicoli, l'innaffiamento di orti, giardini e parchi, il riempimento di piscine, fontane o vasche da giardino. Pena multe salatissime.

A.GAT.

Fonte: www.bresciaoggi.it

Data di pubblicazione: Mercoledi 25 Luglio 2017

Immagine di copertina: da news originale

 

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

caricamento...