Gadauno Spa

Brescia Oggi: Il maxi depuratore del Garda è in cerca di un approdo sicuro

Nuova missione a Roma per rastrellare altre risorse – Appello all’unità ai Comuni di Mariastella Gelmini – Ma sullo sfondo resta il complesso nodo logistico.

IL PROGETTO. Dopo lo stanziamento del Cipe di 132 milioni bisogna arrivare a quota 220.

Il progetto del nuovo depuratore del Garda torna a Roma. Mercoledì 8 febbraio una delegazione guidata da Aventino Frau, presidente onorario delegato della Comunità del Garda, Giovanni Peretti presidente di Ats Garda Ambiente e gli assessori all’ambiente di Regione Lombardia, Veneto e Provincia autonoma di Trento, Claudia Maria Terzi, Gianpaolo Bottacin e Mauro Gilmozzi, sono stati convocati a Roma dal direttore generale per la salvaguardia del territorio e delle acque del ministro dell’Ambiente, Gaia Checcucci.

OGGETTO DELL’INCONTRO, come anticipato nei giorni scorsi, il nuovo progetto di depurazione e collettazione del lago.

«Il progetto preliminare è stato valutato positivamente dal Ministero – ha commentato ieri pomeriggio la presidente della Comunità del Garda, Mariastella Gelmini in occasione dell’assemblea generale ordinaria dell’ente comprensoriale gardesano – e com’è noto, il Cipe ha già stanziato importanti risorse, ovvero 132 milioni di euro sui 220 circa complessivi dell’opera.

Proprio per questo motivo, più che del progetto e delle problematiche ancora esistenti sulla logistica del nuovo impianto di depurazione destinato a smaltire i reflui della sponda bresciana, le preoccupazioni in questa fase sono legate al reperimento delle risorse economiche necessarie alla realizzazione dell’opera.

Confido in un appuntamento decisivo – ha sottolineato Mariastella Gelmini, rivolta ai sindaci del comprensorio gardesano presenti in gran numero all’assemblea – anche se, ragionando in termini territoriali, è necessario arrivare anche ad una quota di autofinanziamento dei Comuni dell’area gardesana. Una piccola quota di contribuzione, si è ipotizzato dal 10 al 20%, che consentirebbe di non interrompere l’iter di realizzazione dell’opera».

Mario Bocchio, presidente di Garda Uno avverte che «senza una gestione unitaria del problema si rischia di perdere anche questo treno.

Noi gestori da soli non riusciamo a muovere nulla, in un’area che raggruppa 51 comuni, 4 province, tre regioni e nella quale è collocato il 40% di tutta l’acqua potabile nazionale».

In questo senso va l’appello del presidente Gelmini: «È necessario armonizzare le scelte politiche e amministrative che riguardano il territorio benacense, con un metodo operativo volto ad una comune e condivisa definizione delle linee politiche interregionali del Garda».

Luciano Scarpetta

Fonte: bresciaoggi.it

ProntoWeb - Il sistema aziendale 24 ore su 24

Per soddisfare le richieste degli Utenti, Garda Uno mette a loro disposizione una serie di strumenti informatici che consentono una reale comunicazione col Gestore del Servizio.

Il portale “PRONTOWEBmette in grado gli Utenti di interagire col sistema informativo aziendale attraverso Internet, canale oggi sempre più diffuso e familiare.

Collegandosi con un semplice browser è possibile accedere in tempo reale alle informazioni tipiche di uno sportello e compiere le operazioni direttamente da casa. L’utente potrà così interagire con il sistema aziendale 24 ore su 24 e potrà facilmente accedere alle informazioni, qualunque sia il tipo di computer o il paese di origine della chiamata.

Il portale PRONTOWEB contribuisce pertanto al miglioramento delle prestazioni erogate dall’Azienda oltre ad ottimizzare i flussi di comunicazione con l’Utenza.

Clicca qui per maggiori informazioni

 


 

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice

Il nuovo servizio 'live on line' mette in contatto l'utente con un nostro operatore direttamente dalla Home Page del sito web gardauno.it.

Cliccando su "Supporto live on line", in basso a destra su computer, tablet e smartphone, si accede alla 'Chat' in tre semplici passi: Inserisci il tuo nome - Scrivi un messaggio - Avvia Chat.

 

La risposta alle vostre domande da parte di un operatore di Garda Uno sarà immediata.

Inoltre, attivato in Home Page anche il servizio FAQ (Frequently Asked Questions) che permette di trovare risposte a domande ricorrenti quali:

  • Come e dove posso pagare la bolletta del Servizio Idrico o GPL?
  • C'è un sistema on line da dove posso avere informazioni in autonomia sul mio contratto?
  • Come si legge un Contatore dell'Acqua?
  • Quali tariffe del Servizio Idrico sono applicate da Garda Uno?

Comunicare con Garda Uno è ora ancora più semplice.

 

caricamento...