Gadauno Spa

Garda Uno Lab, Biblioteca Comunale di Salò, Istituto Alberghiero Caterina Dè Medici e Biblioteca di Buffalora: ambiente, prodotti locali, menu a km ‘0’, libri per i più piccoli.

Un percorso ‘Lab’ che prosegue con ‘Una zuppa di sasso’ della scrittrice/illustratrice Anaïs Vaugelade che racconta e illustra storie tenere e impertinenti, storie imprevedibili come sono solo i bambini.


È notte. È inverno. Un vecchio lupo cerca ospitalità nel villaggio degli animali per cucinare una zuppa di sasso. Finirà con una grande cena con tutti gli animali, curiosi di conoscere un lupo dal vero.


“È notte. È inverno. Un vecchio lupo si avvicina al villaggio dove vivono gli animali”.

Si apre così un piccolo albo (anche nelle dimensioni e nel prezzo) riedito da Babalibri nel 2012 (la prima edizione risale al 2001) dal titolo evocativo Una zuppa di sasso. Lo scorso anno spopolava nei nidi della Capitale. I bambini adoravano la storia, le maestre ne erano entusiaste. Per questa ragione lo riprendo in mano oggi: per farmi un’opinione su questo successo. Ebbene, la risposta più immediata che dopo la prima lettura sono riuscita a darmi è che il successo di questa fiaba risieda nella sua semplice “logica che non c’è”.

Il lupo è tra i principali antagonisti dei nostri eroici bambini che assieme alle streghe e ad alcuni non ben definiti mostri, inevitabilmente, per quanto, appunto si cerchi di evitarlo, raggiungono e si insediano nell’immaginario dei bimbi più piccoli. Sono feroci, imprevedibili, sempre lividi e soprattutto sempre affamati.

… dopo aver bussato alla porta della gallina, candidamente al suo chiocciante “chi è?” risponde: “Sono il lupo”. La gallina ovviamente si spaventa, ma incuriosita, e rassicurata dal fatto che il lupo le confessa di non aver più nemmeno un dente, di essere vecchio, di voler solo preparare la sua zuppa di sasso, apre la porta.

Il lupo invece comincia a preparare la zuppa con un bel sasso dall’aspetto non tanto succulento a dir la verità, con l’aiuto esitante della gallina (d’altra parte a essere gallina e a portare una pentola da mettere sul fuoco a un lupo, chi non esiterebbe…), quando alla porta bussa un maiale, che ha visto entrare il lupo ed è preoccupato per le sorti dell’amica gallina.

… arriva anche il cavallo, arriva l’oca, arriva la capra… ciascuno aggiunge un ingrediente alla zuppa.

Barbara Ferraro

Articolo originale e completo
atlantidekids.com

Una zuppa di sasso
Testo e illustrazioni di Anaïs Vaugelade
Traduzione di Anna Morpurgo
Editore: Babalibri – 2012


Anaïs Vaugelade
Nasce a Parigi nel 1973. Dopo aver vissuto a lungo in campagna torna a Parigi, dove segue i corsi di una scuola d’arte. Racconta e illustra storie «tenere e impertinenti, storie imprevedibili come sono solo i bambini».


Libro “indicato” da:

Bliblioteca “V.Bachelet” Buffalora
Via delle Bettole 101, Buffalora (BS)
Referenti: Alessandra Mattei Galbusera e Lucia Bodei
Facebook: Amici Della Biblioteca Buffalora
Tel. e Fax: 030.2311336
bc0@comune.brescia.it
www.comune.brescia.it

Presso la biblioteca è attivo un gruppo di lettura,”Passaparola: pomeriggio di letture condivise”, che si riunisce il terzo Mercoledi del mese dalle ore 16 alle ore 18.30.

Comuni correlati
caricamento...