Gadauno Spa

Alberghiero Caterina De Medici di Desenzano: Purea di patate viola e loertis

‘Menu a km zero’ è un progetto Garda Uno Lab in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Caterina De Medici.


Menu Km ‘0’ – Maggio 2017
Ravioli ricotta e bieta con trota
Purea di patate viola e loertis
Persico con asparagi selvatici e basilico sferificato
Cestini di frutta
Vini: Lugana

PUREA DI PATATE VIOLA E LOERTIS

Ingredienti:
500gr di patate viola coltivate sul lago di Garda
2 bicchieri di latte
una noce di burro
noce moscata q.b.
Sale e pepe q.b.

Procedimento:
Lavate le patate con la buccia, mettetele in una pentola piena d’acqua e fatele lessare fino quando non saranno cotte. Quindi raffreddatele sotto l’acqua corrente, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.

Raccogliete le patate schiacciate e mettetele in una casseruola con il latte, amalgamando il tutto.

Aggiungete il burro e la noce moscata, aggiustate di sale e pepe e se volete potete spolverate con del parmigiano grattugiato.

Annotazioni: abbiamo scelto la patata viola per creare un piatto d’effetto per il loro colore viola e dal sapore vicino alla castagna. Le patate viola sono ricche di antiossidanti e antocianine che proteggono l’organismo e aiutano a ridurre l’invecchiamento, inoltre prevengono il cancro.

LOERTIS

Ingredienti:
un mazzolino di loertis (circa 200-300 g)
una noce di burro
sale e pepe q.b.

Procedimento:
Raccogliere il loertis in primavera, quando le siepi sono di un bel verde, spezzettare i loertis, lavarli e lessarli in acqua bollente salata per circa 6-7 minuti.
Quindi scolarli, condire con la noce di burro, sale e pepe.

Annotazioni: loertis (detto anche luertis o luertiis). Termine dialettale con il quale in Lombardia  si  definisce l’asparago selvatico, facile da trovare frequente nelle campagne, che si arrampica tra i rovi, sui muri delle cascine, lungo i fossi del lago di Garda in primavera.

Studenti della classe 3^ E:
Onorati Francesca, Francesconi Mario, Carella Leonardo.

“I prodotti locali sono un patrimonio del nostro territorio, le tematiche relative al rispetto dell’ambiente passano anche dai fornelli… semplici considerazioni che hanno portato alla collaborazione tra Garda Uno Lab e l’Istituto Alberghiero Caterina De Medici con le sue sedi di Gardone Riviera e Desenzano del Garda”.


Menu a km ‘0’: un menu completo in cui vengano adoperati prodotti stagionali del territorio, con attenzione particolare al rispetto dell’ambiente.


Docenti che partecipano al progetto

Anna Giordano (referente)
Tommaso Barbieri (collaboratore per la sede di Desenzano)
Vincenzo Mansi
Vincenzo De Fazio
Gennaro Saviano
Giuseppe Giordano

Classi che partecipano al progetto – Gardone Riviera
Terza A e Terza D

Classi che partecipano al progetto – Desenzano del Garda
Terza E


Istituto Professionale di Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera
Ipseoa “Caterina de’ Medici”

Sede principale:
Gardone Riviera
Via Trieste, 19 – 25083 – (BS)

Sede distaccata:
Desenzano del Garda
Via Michelangelo, 33 – 25015 – (BS)

web: alberghierodemedici.gov.it

Comuni correlati
caricamento...