Gardauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Il Garda 1 si espande anche a Pozzolengo nell'Azienda speciale

Con l'ultimo arrivo i paesi serviti diventano venti

Anche il Comune di Pozzolengo ha chiesto di entrare nell'Azienda speciale consorzio Garda uno, che gestisce il ciclo integrato delle acque sulla sponda bresciana del lago (fognature, collettamento, depurazione nell'impianto consortile di Peschiera, acquedotti, pulizia delle spiagge e altro).

Una richiesta ritenuta da tutti i soci assai incoraggiante, visto che si tratta della seconda domanda di ingresso negli ultimi tempi (la precedente, nel '99, da parte di Calvagese).

Le località aderenti al Garda uno diventano quindi 20, oltre alla Provincia di Brescia.

Oltre alla buona notizia, la recentissima assemblea dei sindaci o dei loro delegati, svoltasi nella sede di Portese, frazione di San Felice, ha approvato (all'unanimità) il bilancio consuntivo al 31 dicembre, assestato su 22 miliardi e 376 milioni, con un incremento di circa tre miliardi e mezzo, il 18,5 per cento rispetto al '98.

Il conto economico presenta un valore della produzione (ricavi legati ai servizi offerti) superiore ai 18 miliardi. Utile netto: 75 milioni (mezzo miliardo prima del calcolo delle imposte).

"Un trendo positivo, di rapida apertura nel mercato dei diversi comparti - ha sottolineato Mario Quecchia, consigliere di amministrazione,  leggendo la relazione  -. E' cresciuta la competitività degli operatori già presenti, e i nuovi sono spesso rappresentati da società di grandi dimensioni.

La dinamicità ha toccato anche il consorzio, che ha avviato un programma di iniziative confluite in due strutture.
Nel campo ambientale, con specifico riferimento all'attività  di compostaggio della frazione umida dei rifiuti e di quella verde, la creazione della Biobiclo, assieme alla Tea (la municipalizzata di Mantova) e la Indecast di Castiglione delle Stiviere.

Per quanto rigiarda il risparmio energetico, la costituzione di un pool con alcuni grossi utenti: l'Azienda gardesana dei servizi (che è poi il consorzio della riviera veronese), Caneva, Gardaland, Franke, Clinica Pederzoli di Peschiera, eccetera". Tutto ciò con l'obiettivo di pagare all'Enel tariffe ridotte.

E' stato anche un anno di sostanziale consolidamento delle attività.

Nel settore dei rifiuti solidi urbani, il personale è aumentato da 39 a 56 unità (92 i dipendenti complessivi), con un volume di quantità raccolta salito a oltre 50 mila tonnellate annue, comprensivo della differenziata.

Buona anche la situazione della gestione integrata degli acquedotti e delle fognature: la stragande maggioranza dei comuni soci ha già deliberato di affidare il servizio all'Azienda speciale (che, per inciso, ha iniziato la procedura di trasformazione in società per azioni).

Nuovi eventi favorevoli stanno poi consolidandosi in questi giorni.

Palazzo Broletto, per esempio, ha aumentato gli stanziamenti per la pulizia del lago, dopo aver finanziato l'acquisto di un nuovo battello spazzino.

"La Provincia - spiega il presidenti Guido maruelli - ha inolte proposto una convenzione stipulata in primavera, con la quale ci viene affidato l'incarico di procedere alla progettazione del sistema di collettamento riguardante l'alto Garda".

se. za.

Fonte: Brescia Oggi

Data di pubblicazione: Domenica 09 Luglio 2000

Immagine di copertina: da notizia originale

 

Categorie news
Comuni correlati
caricamento...