Gardauno Spa


La Nostra Storia, sezione web dedicata a notizie antecedenti il 2015, data di pubblicazione del nuovo sito web gardauno.it.


 

Al "Garda Uno" il servizio-rifiuti
Depurazione e smaltimento: crescono gli interventi del Consorzio

Lago di Garda - L'Azienda speciale Garda Uno, che ha la sede a San Felice del Benaco, dall'inizio dell'anno ha esteso il servizio di nettezza urbana ai territori comunali di Soiano del Lago, Polpenazze, Puegnago, Manerba, Moniga, dopo che da ottobre dello scorso anno aveva iniziato l'importante intervento a Salò, Gardone Riviera, Toscolano Maderno.

L'esperienza è comunque destinata ad allargarsi a tutti i diciotto Comuni della riviera bresciana del lago di Garda che fanno parte del Consorzio.

Infatti, man mano che scadranno i contratti con le ditte alle quali attualmente è affidato il servizio, l'Azienda Garda Uno presenterà un suo progetto.

Il presidente dell'Azienda speciale Garda uno, Guido Maruelli, quando aveva presentato l'iniziativa nel grande capannone posto nella zona artigianale di San Felice del Benaco - sede del servizio di nettezza urbana - aveva affermato come l'obiettivo da conseguire, fosse quello di una progressiva riduzione dei rifiuti da avviare alla discarica o all'inceneritore, per favorire sempre più  il riciclaggio ed il riuso dei materiali recuperabili.

"Non sarà un risultato immediato - aveva detto il presidente Guido Maruelli - ma grazie anche ad una maggiore sensibilizzazione dei cittadini verso l'importanza delle risorse, l'Azienda Garda Uno conta di riuscire nel suo intervento in tempi ragionevoli".

Per informare i cittadini dei Comuni ora interessati al servizio, l'Azienda Garda Uno ha fatto predisporre tre facili vademecum, che vengono distribuiti dagli addetti, porta a porta, al fine di informare correttamente sulla localizzazione delle campane per la raccolta differenziata, dell'isola ecologica, e su cosa si può e non si può smaltire nei singoli contenitori, in previsione appunto di una distribuzione intelligente.

Si tratta quindi di una raccolta dei rifiuti solidi urbani impostata con una filosia diversa: non più una raccolta rifiuti mirata alla discarica con il principio di liberarsene, ma una raccolta ragionata sul recupero e riutilizzo di materiali, che ha il suo fulcro nei metodi appunto di differenziazione.

Un riciclaggio che dovrebbe lasciare poi meno della metà dei rifiuti solidi urbani, da destinare all'inceneritore o alla discarica.

Dai dirigenti del Consorzio Garda Uno è stato sottolineato anche come, con questo nuovo servizio, si vada sempre meglio delineando il ruolo dell'azienda per la gestione e la salvaguardia ecologica del territorio.

Carlo Bresciani

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Martedì 20 Gennaio 1998

Immagine di copertina: da articolo originale

 

caricamento...