Gardauno Spa

Garda Uno è una società pubblica, una multiutility nata sul lago di Garda nel 1974 che da sempre ha operato nel settore ambientale.

Inizialmente l’attività si è concentrata sulla tutela delle acque del lago e nel tempo ha assunto nuovi servizi fino ad arrivare ad oggi che garantisce servizi ad elevata qualità come:

  • Igiene urbana 
  • Mobilità sostenibile
  • Energie rinnovabili
  • Servizi cimiteriali
  • Illuminazione pubblica
  • Servizi alla pubblica amministrazione (gestione calore, riqualificazione energetica edifici, manutenzioni impianti elettrici ed idraulici, gestione acque meteoriche e delle
  • Servizi smart e telecontrollo

 Questo ventaglio di servizi è offerto ai nostri soci: 36 enti pubblici di cui 33 Comuni più la Provincia di Brescia e la Comunità Montana dell’Alto Garda. Essi appartengono alla sponda bresciana del Lago di Garda, alla Bassa Bresciana e ad una piccola porzione della Franciacorta. 

Grazie al socio AGS Spa, operiamo anche sulla sponda veronese del Lago di Garda.

 

 

VISION

Garda Uno nasce per proteggere l’ambiente naturale ed urbano lavorando per la cura del bene comune. 

Fornisce servizi essenziali al benessere dei Comuni Soci con la presenza costante e capillare sul territorio. 

Questo è possibile solo grazie all’investimento nel capitale umano, nelle risorse che ogni giorno offrono il loro impegno condividendo gli stessi valori aziendali. L’efficienza si raggiunge non solo con l’ingegno, la tecnologia e la preparazione, ma è la squadra che fa la differenza. Ogni persona in Garda Uno le permette di non essere un’entità astratta, bensì un elemento reale, facente parte della quotidianità dei nostri stakeholders. 

L’obiettivo all’orizzonte per una società pubblica come la nostra è quello di migliorare costantemente la qualità della vita della propria comunità.

GOVERNANCE

La governance di Garda Uno è strutturata in modo totalmente trasparente.
L’Assemblea Soci è composta da Comuni, da Enti e Società pubbliche e nomina i componenti del Cda.

 

ORGANI SOCIETARI

ASSEMBLEA SOCI

Comune

Quota

Calcinato

0,10%

Calvagese della Riviera

2,05%

Carpenedolo

1,00%

Desenzano del Garda

21,86%

Gardone Riviera

2,34%

Gargnano

2,83%

Gottolengo

0,10%

Leno

0,10%

Limone sul Garda

0,98%

Lonato del garda

10,83%

Magasa

0,20%

Manerba del Garda

3,03%

Manerbio

0,10%

Moniga del Garda

1,56%

Muscoline

0,10%

Offlaga

0,10%

Padenghe sul Garda

3,12%

Polpenazze del Garda

1,76%

Pontevico

0,10%

Pozzolengo

2,64%

Prevalle

0,10%

Provaglio d’Iseo

0,10%

Puegnago del Garda

2,34%

Roè Volciano

3,81%

Salò

9,37%

San Felice del Benaco

2,64%

Sirmione

5,75%

Soiano del lago

1,27%

Tignale

1,17%

Toscolano Maderno

3,00%

Tremosine

1,85%

Valvestino

0,20%

Verolanuova

0,10%

Comunità montana

1,00%

Provincia di Brescia

9,76%

Azioni Proprie

2,64%

Il Consiglio di Amministrazione

  • Mario Bocchio (Presidente)
  • Lorella Lavo (Consigliere)
  • Alberto Bertagna (Consigliere)
  • Gianpiero Cipani (Consigliere)
  • Delia Maria Castellini (Consigliere)

 

Collegio sindacale

  • Eugenio Vitello (Presidente)
  • Walter Faccincani 
  • Caterina Dusi 

 

Direzione

  • Massimo Pedercini (Direttore Tecnico Operativo Igiene Urbana)
  • Massimiliano Faini (Direttore Operativo)
  • Pietro Lazzarini (Direttore Amminitrativo)

 

PARTECIPATE

Ogni impresa, nel proprio settore, costituisce l’anello di una catena che fa parte del sistema economico produttivo italiano, europeo e mondiale. La cooperazione è una delle chiavi della sostenibilità e le aziende, fra loro, devo essere solidali e trasparenti, anche nell’esercitare la concorrenza. Obiettivi di grande ricaduta per il nostro territorio, che coinvolgono investimenti importanti, se destinati ad un ampio pubblico richiedono sinergie e partner affidabili, che guardino e vadano nella stessa direzione. Garda Uno ha quindi scelto partecipazioni strategiche in alcune società utili alle proprie missions, che si affiancano all’operatività a completamento della filiera di lavorazione dei propri servizi. La scelta di entrare in partecipazione o controllo in una società parte dalla Direzione e dall’Organo amministrativo sulla base di specifici progetti industriali e piani economico-finanziari che vengono sottoposti all’approvazione dell’Assemblea dei Soci. Alla compagine sociale spetta quindi la valutazione di queste iniziative e l’approvazione definitiva all’acquisto di quote.

 

Azienda

Quota

Acque Bresciane Srl

18,11%

AGS Spa

49%

Biociclo srl

24%

GAL Gardavalsabbia *

1,50%

La Castella srl

50%

Leno Servizi srl

40%

 

* società in liquidazione

caricamento...