Gardauno Spa

Bocchio e Faini: “Comunità energetiche, per un territorio che ha bisogno di risposte”

 

Mario Bocchio e Massimiliano Faini: “Comunità energetiche, per un territorio che ha bisogno di risposte”
Il presidente e il direttore di Garda Uno a TempoRadio

Noi conosciamo direttamente la realtà di Acque Bresciane, che hanno visto le bollette di quest’anno, alzarsi a ventidue milioni, rispetto agli undici dell’anno scorso. Anche per questo pensiamo che il territorio non possa più aspettare. Occorre creare le comunità energetiche”.

Mario Bocchio, presidente di Garda Uno esordisce spiegando quanto la situazione sia ormai estrema, non solo per la salute precaria del nostro pianeta, vista anche l’estate estremamente siccitosa che abbiamo avuto, ma anche perchè, ormai i costi dell’energia sono divenuti troppo alti, per i cittadini, come per le realtà pubbliche.

Una delle risposte, una delle più efficaci e veloci, è la creazione delle comunità energetiche, che danno a chiunque, anche a chi abita nei centri storici, la possibilità di partecipare ai consumi, da fonti rinnovabili.

Speriamo che i decreti attuativi siano fatti velocemente” dice Massimiliano Faini, direttore di Garda uno, partecipata che tra le prime in Italia, ha avviato una politica in favore di tali comunità.

Il cittadino quando entra a farne parte, non solo non deve avere spese, ma deve avere benefici immediati” dicono Bocchio e Faini che aggiungono che anche i privati possono creare una comunità energetica. I proprietari delle villette di un condominio, ad esempio, possono crearla, semplicemente mettendosi d’accordo e seguendo le direttive previste.

CLICCA QUI per ascoltare l’intervista completa in formato .mp3 (Durata: 22:55 - 5.2MB)

Fonte: ilgazzettinonuovo.it

Data di pubblicazione: Mercoledì 22 Dicembre 2022

Scopri le Comunità Energetiche di Garda Unogardauno.it/it/comunita-energetiche

VIDEO: Garda Uno presenta le Comunità Energetiche

 

caricamento...