Gardauno Spa

 

L'energia è luce e movimento

Da alcuni anni Garda Uno ha intensificato, con risultati finora apprezzabili, alcuni interventi in settori quali l’illuminazione pubblica e la mobilità sostenibile. In questo primo appuntamento con la newsletter di febbraio parleremo proprio di queste iniziative dagli scenari sicuramente promettenti, sia sotto l’aspetto economico, sia sotto quello occupazionale.

Per l’illuminazione, l’obiettivo della multiutility è quello di ottenere un ammodernamento degli impianti ed apparati/luce pubblici che consenta una riduzione dei consumi e dei costi gestionali, oltre all'abbattimento dell'inquinamento luminoso, permettendo contestualmente la diffusione di elementi tecnologici funzionali all’innovazione di servizi pubblici in ambito urbano come le telecomunicazioni, i sistemi di sicurezza e di telecontrollo, infine, la gestione ed acquisizione dati e la diffusione di informazioni.

La Regione Lombardia, per esempio, ha erogato tempo fa oltre 36 mln di euro attraverso il bando Lumen per finanziare 28 progetti atti a migliorare l’illuminazione pubblica di 125 località della nostra regione. Tra questi progetti sono stati giudicati meritevoli e, quindi, ammessi a un contributo complessivo di 930 mila euro, i comuni di Polpenazze del Garda (180 mila), Gottolengo (273 mila) e Provaglio d’Iseo (490 mila), tutti e tre sostenuti nei rispettivi progetti da Garda Uno. La multiutility ha, infatti, messo a loro disposizione le esperienze acquisite da anni dal Settore Attività Produttive con la progettazione di una vasta gamma di servizi alla popolazione.

Si tratta, oltre che di illuminazione, anche di tecnologie smart, videosorveglianza, telegestione, controlli di accesso ai varchi comunali. Attualmente, i Comuni interessati dagli interventi/luce sono: Puegnago, Polpenazze, Leno, Salò, Soiano, Gottolengo e Provaglio d’Iseo. I risparmi sono stati notevoli per i Comuni. Ad esempio, Leno (zona Centro) ha registrato un risparmio del 63% mentre il quartiere Regioni ha raggiunto il 55%; Provaglio addirittura il 66%.

In concreto, spiega il Direttore Operativo Massimiliano Faini, del citato settore, “Garda Uno ha pianificato la riqualificazione degli impianti di illuminazione, programmando la sostituzione dei corpi illuminanti vecchi ed obsoleti con elementi nuovi a tecnologia a LED: questo permetterà un consistente risparmio energetico. I progetti – aggiunge Faini – prevedono l’installazione di servizi tecnologici integrati quali ad esempio, il telecontrollo e la telegestione degli impianti di illuminazione pubblica; queste innovazioni permetteranno di intervenire tempestivamente in caso di blackout”.

L’altra attività che sta prendendo il largo anche in questo caso con risultati molto soddisfacenti è la mobilità sostenibile. Di cosa si tratta? Di offrire una gamma di servizi ai cittadini perché vengano invogliati ad indirizzarsi verso una mobilità condivisa e più sensibile all’ambiente.

Garda Uno, anche su questo versante, è stata tra le prime società pubbliche a mettere mano a vari progetti, in gran parte già avviati e maturati con esperienze di grande impatto, come la rete di ricarica extraurbana per i veicoli elettrici diffusa su gran parte del territorio dei Comuni Soci. Inoltre basti pensare alla recente partnership con il colosso francese dell’auto, Renault, che lo scorso anno ha lanciato su scala nazionale il progetto E-way, il car-sharing del lago di Garda con il 100% da energia rinnovabile. Stiamo parlando di un servizio di autonoleggio a breve termine attivo h24 nel quale le auto sono messe a disposizione da un’azienda e distribuite nei centri urbani per favorire la mobilità condivisa e gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro con veicoli full electric. Gli utenti, una volta registrati al servizio, possono: scegliere, prenotare ed aprire i veicoli tramite smartphone ed iniziare a viaggiare.

Il progetto E-way di Garda Uno è stato sostenuto anche grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente, assegnato tramite un bando nazionale. Ad oggi, sono attive 4 stazioni di car e scooter sharing localizzate a Desenzano, Peschiera del Garda (Vr), Padenghe e Salò con: 8 auto e scooter full electric

 

caricamento...