Gardauno Spa

 

Garda, torna il car sharing elettrico

E a luglio arrivano gli scooter green

Dopo essere state arruolate per l’emergenza Covid le otto vetture sono pronte per residenti e turisti.

Le auto di Eway «tornano a casa» e si rimettono a disposizione dei turisti: sul Benaco è ripartito anche il servizio di car sharing elettrico targato Garda Uno.

Lanciato nel giugno del 2019 con un tour lungo tanto quanto il lago di Garda, Eway era diventato ufficialmente operativo un paio di mesi dopo e, a dicembre, gli iscritti al servizio sfioravano già quota duecento.

Nei mesi più duri dell’emergenza sanitaria aveva poi fatto la propria parte: la multiutiliy gardesana aveva infatti messo gratuitamente a disposizione delle amministrazioni comunali le vetture elettriche, in modo che potessero essere utilizzate per necessità di carattere sociale.

E così sono state impiegate, per esempio, dai volontari della Protezione civile di Desenzano per svolgere attività strettamente legate alla pandemia.

Il servizio. Negli ultimi giorni, con il progressivo allentarsi delle restrizioni alla mobilità e la riapertura dei confini con i Paesi esteri, le auto sono tornate nelle rispettive quattro stazioni di ricarica (a Padenghe, Desenzano, Salò e Peschiera) a svolgere la loro funzione originaria: promuovere e agevolare gli spostamenti green sulle rive del lago e non solo, tra residenti e visitatori.

Il servizio funziona esattamente come l’anno scorso, anche se con qualche prescrizione di sicurezza sanitaria, a cominciare dalle operazioni di sanificazione che saranno messe in atto ogni qual volta ciascun veicolo sarà utilizzato.

Il cliente, a tal proposito, troverà sull’auto un sigillo di avvenuta igienizzazione.

Ed è anche per questo che Garda Uno ha stabilito di allungare la durata minima del noleggio: non più un’ora come precedentemente deciso, ma almeno un giorno e fino a un massimo di un mese.

Due ruote. A breve, poi, si potrà godere di un’ulteriore possibilità: questo mese, infatti, la multiutility sta testando gli 8 scooter elettrici inclusi nel progetto Eway che, lo ricordiamo, è parte di un progetto sperimentale co-finanziato dal Ministero dell’Ambiente del valore complessivo di 830 mila euro.

Dopo l’attivazione delle quattro stazioni con le otto auto green e la donazione di un pulmino elettrico all’Anffas di Desenzano, mancavano solo gli scooter: 8 come le vetture, anch’essi saranno elettrici e dovrebbero essere messi a disposizione del pubblico nel mese di luglio.

Alice Scalfi

Fonte: Giornale di Brescia

Data di pubblicazione: Domenica 21 Giugno 2020

Immagine di copertina: da news originale

Links: eway-sharing.com

 

caricamento...