Gardauno Spa

A Garda Uno dalla Regione 671.000 euro per rinnovare la flotta dei battelli spazzini

 
A Garda Uno dalla Regione 671.000 euro per rinnovare la flotta dei battelli spazzini

Novità nei servizi di pulizia delle acque del Lago di Garda: Garda Uno, grazie alla Provincia di Brescia, Settore sviluppo industriale e paesaggio, ha ricevuto a fondo perduto contributi dalla Regione Lombardia per 671.000 € parte dei quali saranno utilizzati per l'acquisto di una nuova imbarcazione (si tratta di un motoscafo veloce, attrezzato con un sistema di disinquinamento e panne assorbenti per olii sversati in acqua) che andrà a sostituire uno dei due battelli spazzini in servizio.

Presieduta da Mario Bocchio, la società attualmente svolge, per conto della Provincia di Brescia, il servizio di pulizia delle acque di superficie con due imbarcazioni complessivamente per circa 2.000 ore di navigazione all’anno. Il servizio è finanziato in parte da contributi Provinciali in parte sostenuto dalla stessa multiutility del Garda.
 
La flotta comprende due battelli spazzini Pelikan di proprietà della stessa Provincia affidati in comodato a Garda Uno.

Il “Pelikan Uno”, ormeggiato a Desenzano, funziona ininterrottamente dal 1981 e, dopo una manutenzione straordinaria effettuata nel 2018, è ancora operativo; “Pelikan Due”, ormeggiato nel porto Portese di San Felice del Benaco, è in funzione dal 1989, ma ancora operativo nonostante una serie di problemi connessi ai motori e allo scafo strutturali necessitando di essere sostituito integralmente.

Nella relazione inviata sul servizio alla Regione, redatta dal dirigente del settore Igiene Urbana di Garda Uno Massimo Pedercini, è stato affrontato anche l’annoso problema degli interventi di disinquinamento da idrocarburi.

Sempre più spesso – rileva Pedercini - ci troviamo ad intervenire in casi di sversamenti di idrocarburi nei porti ed in alcuni casi anche in acquee aperte. In questi casi la tempestività fa la differenza e con i battelli spazzini, vere a proprie macchine operatrici, gli spostamenti sono particolarmente lenti (3/5 nodi la velocità massima). Alla Regione abbiamo richiesto la possibilità di potenziare/integrare l’attuale flotta con una natante veloce specificatamente attrezzato per interventi di disinquinamento, richiesta che è stata accolta”.
 
Il nuovo servizio si prevede possa iniziare già dal prossimo anno.

Mario Bocchio – presidente di Garda Uno – commenta: “Ringrazio, Regione Lombardia e Provincia di Brescia che hanno pienamente compreso le nostre esigenze: il lago è un patrimonio comune da tutelare e da conservare e il lavoro dei battelli spazzini è funzionale alla pulizia del bacino. Con la nuova imbarcazione veloce, in collaborazione anche con il comando della Guardia Costiera, svilupperemo un nuovo servizio funzionale al mantenimento dell’integrità del lago”.
 
Ringraziamo Garda Uno per il servizio che offre e Regione Lombardia per il contributo” aggiunge il Presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi, “che consente l’acquisto di questa nuova apparecchiatura, utile alla pulizia delle acque del Garda. Un servizio al quale la Provincia di Brescia, in stretta collaborazione con Garda Uno, compartecipa attivamente, ritenendolo di grande importanza ambientale, stanziando circa 500.000 euro per triennio; un servizio irrinunciabile, che continuerà a essere garantito”.

 

 

 

caricamento...